Sconti fino al 15% su idropulitrici Black Edition, accessori e detergenti. Promo valida dal 17 al 23 maggio.

Pulizia e dintorni

Come creare ripiani nell’armadio: consigli per montarne uno e organizzare al meglio lo spazio

3 Maggio 2022

BLOG
Come creare ripiani nell’armadio: consigli per montarne uno e organizzare al meglio lo spazio

Soprattutto in occasione del cambio di stagione, può sopraggiungere l’esigenza di creare più spazio nell’armadio e organizzarlo al meglio. Gli armadi, infatti, spesso sono abbastanza “minimali” al loro interno e possono richiedere l’aggiunta di ripiani o di altre opzioni per ordinare meglio i capi. 

Se nel tuo guardaroba regna il caos più totale e cercare gli abiti è ormai diventata un’impresa, forse è giunto il momento di studiare soluzioni ad hoc come l’inserimento di mensole, cassetti o pratici organizer. In questo articolo scopriremo come creare dei ripiani nell’armadio e vedremo alcune interessanti alternative salva-spazio.

Creare ripiani nell’armadio: le indicazioni passo passo per aggiungere nuove mensole

L’esigenza, di solito, è sfruttare al massimo lo spazio presente nell’armadio riponendo i vestiti piegati – in particolare maglie, magliette e maglioni – avvalendosi di scaffali o di altri accessori utili a dividere e impilare i capi. Questi ultimi, infatti, se sistemati in questo modo, creano meno ingombro rispetto a quelli appesi; senza contare che i maglioni, a causa del loro peso, rischierebbero di deformarsi se messi su una gruccia come si fa con le camicie.

La prima soluzione a cui si ricorre, in genere, è l’inserimento di ripiani. Non si tratta di un lavoro particolarmente complesso e lo è ancor meno se il mobile è già dotato, sulle pareti laterali, degli appositi fori in cui mettere i perni per reggere lo scaffale. 

Se i fori invece non ci sono andranno realizzati, dopo aver valutato la posizione in cui montare la mensola e averne deciso le dimensioni. 

Per tutte queste operazioni possiamo affidarci a degli esperti oppure muoverci in autonomia se abbiamo la manualità necessaria. Ecco i principali passaggi per creare un ripiano nell’armadio da soli.

Come creare ripiani nell'armadio

Realizzare un ripiano nell’armadio: 5 step da seguire

Come regola generale, lo scaffale dovrebbe essere leggermente meno profondo dello spazio interno all’armadio, tuttavia la larghezza dei singoli ripiani potrebbe variare e potremmo decidere, ad esempio, di realizzarne uno meno profondo degli altri. Le mensole possono essere equidistanti oppure più o meno ravvicinate a seconda dell’altezza degli oggetti che vi riporremo. Per quanto riguarda il materiale, spesso si opta, ad esempio, per il truciolato impiallacciato (il truciolato viene rivestito con fogli di legno in essenza nobile) o laminato in plastica. In un negozio specializzato, comunque, sapranno fornirti suggerimenti mirati rispetto alle tue esigenze. 

Per la realizzazione dello scaffale potrebbero inoltre servirti:

  • flessometro
  • livella
  • matita o pennarello
  • reggiripiano (staffe) e viti apposite
  • trapano elettrico
  • avvitatore
  • punteruolo
  • sega (manuale o elettrica) se tagli il ripiano autonomamente

Recuperato tutto il necessario, dovrai seguire questi step: 

  1. Dopo aver svuotato l’armadio (operazione necessaria per muoversi liberamente ed evitare che i capi si sporchino se dobbiamo praticare dei fori), bisogna stabilire le misure della mensola misurando lo spazio interno del guardaroba.
  2. Per realizzare uno scaffale su misura puoi acquistarlo e tagliarlo della lunghezza e larghezza giuste usando una sega manuale o elettrica. Se invece non hai la manualità e gli strumenti necessari puoi rivolgerti a un esperto, ad esempio recandoti in un negozio di bricolage. 
  3. Dopo la segatura, il bordo esposto di uno scaffale in legno impiallacciato potrebbe non essere esteticamente gradevole. Non temere: per rifinirlo al meglio puoi applicare del nastro adesivo specifico usando un ferro da stiro. 
  4. Ora che hai lo scaffale delle dimensioni adeguate, usando il flessometro dovrai decidere l’altezza in cui posizionarlo e il punto preciso in cui praticare i fori per i reggiripiano, se i fori non fossero già presenti. I punti, poi, andranno segnati con la matita o il pennarello. Per assicurarti che la mensola sia perfettamente orizzontale puoi avvalerti anche di una livella
  5. Individuati i punti precisi in cui metterli, fisserai i reggiripiano ai pannelli laterali dell’armadio e vi posizionerai sopra lo scaffale. Successivamente praticherai dei piccoli fori sul retro della mensola usando un punteruolo per poter avvitare il reggipiano a quest’ultima. Per farlo utilizzerai viti corte e appuntite.

Come creare ripiani nell'armadio

Come organizzare lo spazio nell’armadio? Altre soluzioni utili

La creazione di nuovi scaffali non è l’unica opzione per organizzare meglio lo spazio dentro l’armadio. Se per varie ragioni, ad esempio, preferisci non apportare al mobile modifiche permanenti, puoi orientarti verso alternative differenti. 

Qualsiasi soluzione tu preferisca, per prima cosa è sempre consigliabile svuotare tutti i ripiani per valutare bene come gestire il guardaroba in modo efficace. Puoi approfittare di questa fase per pulire l’interno in modo approfondito, usando anche uno strumento come gli aspiratori multiuso AR Blue Clean, veri alleati del pulito. Grazie alla loro potenza, infatti, sono in grado di aspirare tutto lo sporco presente, senza lasciare traccia.  

Sempre durante questa fase, poi, perché non approfittarne per fare un po’ di decluttering? Potresti infatti accorgerti che è giunto il momento di liberare l’armadio da tanti capi che non metti da tempo o che non indossi più volentieri.

Organizer, custodie, scatole… addio disordine nell’armadio!

Una volta liberato l’armadio e pensato al modo migliore per organizzarlo, basta recarsi in un negozio di casalinghi ben fornito per trovare tante soluzioni pratiche – e spesso anche molto economiche – per sistemare i nostri abiti in modo ordinato ed esteticamente gradevole. Le possibilità sono numerose, ad esempio:

  • organizer di stoffa o tessuto, tra cui vani in verticale da fissare all’asta dell’armadio;
  • organizer in plastica o metallo;
  • cestelli per armadio, da impilare l’uno sull’altro creando soluzioni modulabili;
  • custodie per gli abiti, utili soprattutto per quelli più delicati;
  • sacchetti sottovuoto: si tratta di comode buste a cui togliere l’aria usando l’aspiratore multiuso per far sì che occupino meno spazio. Ne abbiamo parlato anche nell’articolo dedicato ai 10 utilizzi alternativi dell’aspirapolvere!

Come ordinare i maglioni nell’armadio

Come anticipato, il modo migliore per disporre i maglioni nell’armadio è piegarli bene e posizionarli sui ripiani o all’interno di cassetti. Lo stesso vale per maglie e magliette. L’ideale è dividere maglie e maglioni in base alla pesantezza e – perché no – in base al colore, in modo da orientarsi sempre in modo facile e veloce, qualsiasi outfit si voglia realizzare!

Capi come pantaloni, gonne e giacche, invece, possono tranquillamente trovare posto sulle grucce, mentre gli accessori possono essere sistemati in scatole trasparenti, ad esempio. Chiaramente, dato che la praticità è fondamentale, gli abiti e gli accessori che indossiamo più spesso andranno collocati nella parte dell’armadio più facilmente accessibile. 

L’efficacia degli aspiratori multiuso: dai lavori di bricolage alla pulizia del garage

Con un po’ di organizzazione, gli strumenti e le soluzioni giuste, è dunque possibile gestire in modo efficace i nostri guardaroba, senza dimenticare, in occasione del cambio di stagione, l’importanza di igienizzare in modo approfondito l’armadio. 

Gli aspiratori multiuso, utilissimi per questo lavoro, possono rivelarsi fidati alleati anche per pulire dopo la realizzazione e il montaggio dello scaffale.

I bidoni aspiratutto, infatti, sono in grado di rimuovere anche i residui di sporco grossolano come trucioli di legno, ma anche terriccio, calcinacci, pezzi di vetro, cosa che un normale aspirapolvere non riuscirebbe a fare. 

Mentre pratichi i fori sulle pareti laterali dell’armadio, ad esempio, potresti usare un modello come AR Blue Clean 32 Series 3270 dotato del comodo Drilldust Collector, accessorio che consente di aspirare immediatamente tutta la polvere che si crea durante la foratura. L’aspiratore multiuso tornerà comodo anche se hai deciso di tagliare autonomamente gli scaffali: ti aiuterà infatti a eliminare la polvere lasciata dopo la segatura.

Un modello come AR Blue Clean 37 Series 3770 può rivelarsi particolarmente prezioso se ami i lavori di bricolage. È infatti provvisto di presa elettroutensile, che consente di collegare l’aspiratore a strumenti come trapani e frese: grazie all’avvio automatico il bidone aspiratutto si accenderà nel momento in cui avvierai l’elettroutensile, permettendoti di aspirare tutti i residui di lavorazione e semplificando notevolmente il lavoro.

Le possibili applicazioni di un bidone multiuso sono tantissime. Perché non scopri come può aiutarti durante il montaggio di una mensola alla parete o in occasione della pulizia di garage e cantine