AR BlueClean / Consigli d'uso / Come funziona un nebulizzatore: usi e funzioni di questo prezioso strumento

Come funziona un nebulizzatore: usi e funzioni di questo prezioso strumento

nebulizzatore-domestico-come-funziona

Sempre più spesso si sente parlare di “nebulizzazione”, ma di cosa si tratta esattamente? Cosa sono i nebulizzatori e quali applicazioni permettono di svolgere? Questa domanda richiede una risposta articolata, perché la nebulizzazione è un campo molto vasto che può trovare spazio anche in contesti domestici, soprattutto quando si possiedono ampi spazi esterni che necessitano di cure e attenzioni. Scopriamo quindi come funziona un nebulizzatore, quali sono i suoi principali utilizzi e come possiamo usarlo in ambito residenziale.

Cosa significa nebulizzare?

Innanzitutto, cosa significa “nebulizzare”? Questa procedura consiste nel ridurre un liquido in gocce molto piccole in modo da formare una nebbiolina simile a una pioggia finissima. Si tratta di una tecnologia che oggi viene utilizzata nei settori più diversi e che può prevedere la nebulizzazione di acqua o di altre sostanze, a seconda delle necessità di utilizzo. 
Alcuni campi di impiego della nebulizzazione sono la sanificazione, la disinfestazione da insetti e zanzare, il raffrescamento degli ambienti interni ed esterni e l’abbattimento delle polveri, solo per citarne alcuni. Si tratta infatti di una tecnica che si presta a molteplici utilizzi e che prevede l’utilizzo di uno strumento chiamato nebulizzatore, appunto.  Vediamo allora come funziona questo strumento e come può essere impiegato anche in contesti domestici. 

Come funziona un nebulizzatore e quali sono le sue applicazioni?

Premesso che esistono diverse tipologie di nebulizzatore, il funzionamento di questi dispositivi è piuttosto semplice. Grazie a una pompa e a degli ugelli specifici, il liquido viene tramutato in una nebbia molto sottile composta da molecole d’acqua piccolissime, della grandezza di pochi micron. La pompa, infatti, spinge il liquido verso gli ugelli, i quali lo trasformano in goccioline finissime. 
Come anticipato, la nebulizzazione viene usata in tantissimi ambiti. Scopriamo alcune delle applicazioni possibili con questa tecnologia.

come-funziona-nebulizzatore

Nebulizzare per sanificare

La nebulizzazione viene usata, ad esempio, per sanificare ambienti e superfici, al fine di ridurre la carica di germi e batteri eventualmente presenti. In questo caso, verranno erogate delle apposite sostanze disinfettanti, differenti in base allo scopo e ai materiali da trattare. Ma cosa significa esattamente “sanificare”? Scopri di più nel nostro articolo dedicato alla differenza tra pulire, disinfettare e sanificare!

Disinfestare le aree esterne da insetti e zanzare 

Un’applicazione interessante per chi ha degli spazi esterni puntualmente assaliti dalle zanzare durante i mesi estivi, è la disinfestazione dalle zanzare e dagli insetti. Questa tecnologia, infatti, può essere utilizzata anche per distribuire specifiche sostanze utili a ridurre la presenza di zanzare o altri insetti fastidiosi: una soluzione utile sia in ambito residenziale che ricettivo. 

Rinfrescare gli ambienti grazie alla nebulizzazione

La nebulizzazione è una strategia sempre più diffusa anche per rinfrescare gli spazi esterni durante le giornate estive. Questi impianti possono essere installati fuori da esercizi commerciali, ristoranti, bar, stabilimenti balneari, ma anche in ambito residenziale: pensiamo a chi possiede un ampio giardino esterno e necessita di soluzioni per ridurre l’afa (a proposito di giardini, sai come prenderti cura dell’erba del prato in tutte le stagioni?).  La nebulizzazione, inoltre, può essere impiegata anche per raffrescare ambienti chiusi come capannoni industriali, showroom, allevamenti, ecc. 

nebulizzatore-per-rinfrescare

Usare i nebulizzatori per abbattere le polveri

Un’altra applicazione interessante è l’abbattimento delle polveri che possono innalzarsi durante le lavorazioni o lo spostamento di materiali in contesti come siti industriali, cantieri di costruzione e discariche, ad esempio. L’acqua nebulizzata, infatti, si lega alle particelle di polvere, appesantendole e facendole cadere al suolo. 

La nebulizzazione per la cura degli spazi esterni in ambito residenziale

La nebulizzazione, come anticipato, può essere usata anche in ambito residenziale, in particolare per la cura degli spazi esterni. Chi possiede un ampio spazio outdoor, magari anche dotato di una piscina, presenta spesso diverse esigenze: la cura del giardino, la manutenzione delle piante, l’igienizzazione dei pavimenti esterni e di altre superfici outdoor, la disinfestazione delle aree da insetti molesti. Perché, allora, non dotarsi di uno strumento che sappia assolvere a tutte queste funzioni?

nebulizzatore-per-piante

Nell’ottica di realizzare un prodotto completo e funzionale, AR Blue Clean ha sviluppato DH Series 2.A, l’innovativa idropulitrice dotata di nebulizzatore. La particolarità di questa macchina è che, oltre a svolgere tutti i compiti di una normale idropulitrice domestica, è provvista di funzione nebulizzante, ideale per una cura del giardino a 360 gradi. Una funzionalità possibile grazie alla tecnologia Dual Hyg System ideata da Annovi Reverberi.
Come funziona DH Series 2.A in modalità nebulizzatore? Quali lavori permette di eseguire? In questa modalità, l’idropulitrice consente di svolgere le seguenti applicazioni: 

  • Disinfestare aree esterne. Usando l’idropulitrice come nebulizzatore, possiamo distribuire specifici prodotti disinfestanti in giardino per allontanare zanzare e insetti.
  • Prendersi cura delle piante. DHS Series 2.A può essere adoperata anche per distribuire sulle piante prodotti fitosanitari, utili per proteggerle da organismi nocivi.
  • Sanificare gli spazi outdoor come lettini solari, pavimenti, docce esterne. Grazie alla nebulizzazione, il prodotto disinfettante viene distribuito in modo omogeneo sulla superficie e, trascorso il tempo di posa necessario, può essere risciacquato con il classico getto d’acqua ad alta pressione.
  • Fare il prelavaggio dell’automobile. Anche il lavaggio dell’auto può beneficiare dell’uso del nebulizzatore. Il prodotto detergente, infatti, può essere nebulizzato sulla macchina in fase di prelavaggio, permettendo così di scrostare meglio lo sporco prima del lavaggio vero e proprio. A tal proposito, vuoi scoprire tutti i benefici di lavare l’auto in inverno?

Avere un’idropulitrice è molto utile per mantenere gli spazi outdoor sempre puliti e splendenti. Un’idropulitrice dotata anche di nebulizzatore, in più, unisce tutti i vantaggi dell’alta pressione a quelli della nebulizzazione, per una cura delle aree outdoor a 360 gradi. Ora che sai come funziona un nebulizzatore, se ti interessa questo tipo di soluzione, perché non dai un’occhiata anche al modello e-2 DHS appartenente alla nuova linea delle idropulitrici e-range?

Potrebbero interessarti:

  • e-2 DHS

  • HYG - Detergente igienizzante per idropulitrice

  • DHS Series 2.A