AR BlueClean / Pulizia e dintorni / Come lavare l’auto: consigli per pulire gli esterni e gli interni della macchina

Come lavare l’auto: consigli per pulire gli esterni e gli interni della macchina

come lavare auto

Per tante persone lavare l’automobile è un piacevole passatempo a cui dedicarsi durante il weekend; altri, invece, la vedono come un’attività noiosa e faticosa da rimandare il più possibile. Che tu faccia parte della prima o della seconda categoria, pulire regolarmente l’automobile è un’operazione fondamentale per garantire una buona manutenzione del veicolo, sia per quanto riguarda gli esterni che gli interni. Ma cosa utilizzare per ottenere ottimi risultati senza sprecare tempo e fatica? Gli strumenti giusti sono due: l’idropulitrice e l’aspiratore. Grazie alla loro praticità ed efficacia pulente, in pochi passi riuscirai a far risplendere la tua vettura senza doverti recare periodicamente all’autolavaggio. Vuoi sapere come usare queste soluzioni al meglio? Ecco alcuni pratici consigli per lavare l’auto con l’idropulitrice e pulire gli interni con l’aspiratore.

Come lavare gli esterni dell’auto con l’idropulitrice

Prima di vedere come lavare gli esterni dell’auto, capiamo qualcosa in più sugli strumenti che ci servono in questa fase: che cos’è un’idropulitrice? L’idropulitrice è una macchina che sfrutta il getto ad alta pressione dell’acqua per eliminare lo sporco. Per tale ragione è l’ideale per pulire efficacemente grandi superfici, garantendo un minor spreco di tempo, acqua ed energie. Ogni idropulitrice è studiata per specifiche applicazioni: è quindi importante assicurarsi che lo strumento sia adeguato all’utilizzo che ci interessa, in questo caso il lavaggio dell’automobile. Oltre alla scelta della macchina, ti consigliamo di prestare attenzione anche ai prodotti per il lavaggio dell’auto. Per ottenere le massime performance, infatti, è indispensabile dotarsi di un detergente specifico, studiato per idropulitrici e adatto alle superfici da trattare.

Ora che abbiamo capito meglio che cos’è un’idropulitrice, ecco i nostri consigli d’utilizzo per lavare la macchina. Innanzi tutto, è bene sciacquare la vettura con un getto ad alta pressione: prima di applicare il detergente, infatti, è consigliabile bagnare tutto il veicolo al fine di rimuovere lo sporco più visibile. Ricordiamo inoltre che è importante mantenersi a una distanza di almeno 20-30 centimetri dalla superficie dell’auto, mentre l’idropulitrice è in funzione. Terminato questo passaggio, è il momento della  pulizia con il detergente specifico. Sapevi  che alcune idropulitrici sono dotate anche di serbatoio detergente integrato che facilita l’applicazione del prodotto? In assenza del serbatoio vero e proprio  puoi comunque optare per uno schiumogeno, accessorio pensato appositamente per tale funzionalità, oppure per il Kit schiumogeno ad alta pressione che, al contrario di quelli normalmente in dotazione, è in grado di rilasciare la schiuma ad alta pressione. Nell’applicare il detergente consigliamo di partire orizzontalmente dal basso, in modo da sfruttare pienamente la sua azione.

come lavare auto cerchioni

Cosparsa l’automobile di detergente, è bene attendere qualche minuto per consentire alla schiuma di agire meglio sullo sporco, facendo però attenzione che non si asciughi. A questo punto, l’ideale è intervenire con una spazzola rotante, il pratico strumento che, unito all’azione del detergente, permetterà di pulire ancora più accuratamente la superficie della vettura. In questa fase ti consigliamo di partire dall’alto e di procedere verso il basso dell’automobile. Non dimenticare inoltre di lavare sottoscocca e cerchioni: per il sottoscocca suggeriamo di utilizzare il Kit lancia sottoscocca, ideali per intervenire nei punti più difficili da raggiungere, mentre per i cerchioni puoi usare la Spazzola fissa o la Spazzola rotonda, particolarmente indicata per i bulloni e le parti più inaccessibili. Terminati tutti questi passaggi puoi risciacquare il veicolo con un getto d’acqua ad alta pressione, iniziando sempre dall’alto e proseguendo verso il basso, e procedere all’asciugatura servendoti, ad esempio, di un panno in pelle di daino per lasciare la superficie priva di aloni.

Una piccola accortezza da adottare durante i mesi estivi: con le alte temperature, suggeriamo di non lavare la macchina nelle ore più calde della giornata, ma di farlo la mattina o la sera. Il calore eccessivo, infatti, rischia di fare evaporare rapidamente il detergente, creando aloni sulla superficie del veicolo. Nel caso in cui non si possa evitare di pulire l’automobile durante le ore centrali, è ovviamente consigliabile posizionarla in un luogo ombreggiato.

Come pulire gli interni dell’auto con l’aspiratore

Ora che abbiamo visto come lavare gli esterni dell’auto, passiamo all’abitacolo. La cura dell’automobile non si limita infatti al suo aspetto esteriore, ma riguarda anche gli interni, che vanno periodicamente puliti al fine di mantenerli in ottime condizioni igieniche ed estetiche: cruscotto, tappetini, scomparti e sedili accumulano facilmente polvere e sporcizia che, se non rimosse adeguatamente, conferiscono al veicolo un aspetto decisamente trascurato. Cosa utilizzare, quindi, per pulire accuratamente gli interni dell’auto? Per ottenere un risultato perfetto in tempi rapidi, la soluzione ideale è munirsi di un aspiratore solidi e liquidi che, grazie alla sua potenza, consente di eliminare ogni traccia di sporco, anche di tipo umido.

come lavare auto interni

Come procedere? Innanzitutto, prima di avviare l’aspirazione, assicurati di aver tolto dall’abitacolo tutti gli oggetti presenti, ad esempio giocattoli, chiavi, occhiali da sole, bottiglie e cartacce. Dopodiché, rimuovi i tappetini, uno dei principali ricettacoli di sporco all’interno dell’auto: dopo averli energicamente sbattuti fuori dalla vettura, puliscili con l’aspiratore. Ora che i tappetini sono tornati al loro vecchio splendore, è il momento di dedicarti all’aspirazione degli interni. Per eseguire il lavoro nel modo più accurato possibile, l’idea migliore è procedere in maniera ordinata, ad esempio partendo dalla parte anteriore e proseguendo verso quella posteriore e il bagagliaio. Per la pulizia dei sedili utilizza l’apposita spazzola per tappeti e poltrone, progettata proprio per aspirare perfettamente la tappezzeria senza lasciare segni o graffi. Concentrati quindi sugli angoli e gli scomparti difficili da raggiungere usando pratici accessori come la bocchetta per fessure, molto efficace per intervenire nelle aree più nascoste. Oltre alla pulizia dei sedili, ricorda sempre di fare attenzione alla parte sottostante, che va aspirata scrupolosamente spostando e reclinando i sedili per facilitare l’operazione pulente. Infine, le parti in materiale rigido come cruscotto, plancia, maniglie e pannelli possono essere rifinite passando un panno in microfibra unito a uno specifico detergente; allo stesso modo, per la detersione dei vetri, suggeriamo l’uso di panni in microfibra e di prodotti adeguati.
Ora che sai come lavare l’auto in modo semplice e veloce, non ti resta che dare un’occhiata alla nostra gamma di idropulitrici e aspiratori e trovare lo strumento che fa maggiormente al caso tuo. Buon lavoro!

Potrebbero interessarti:

  • Twin Flow

  • AR Blue Clean 31 Series 3170

  • Spazzola fissa per idropulitrice