Sconti fino al 15% su idropulitrici Black Edition, accessori e detergenti. Promo valida dal 17 al 23 maggio.

Pulizia e dintorni

Dalla casa all’automobile: consigli e strumenti per pulire i vetri in modo impeccabile

23 Aprile 2019

BLOG
Dalla casa all’automobile: consigli e strumenti per pulire i vetri in modo impeccabile

Tedioso come non mai è arrivato anche lui: il momento di lavare i vetri! Eh già, perché le pulizie di casa non possono dirsi complete senza questo passaggio fondamentale, anche se non sempre gradito. La pulizia dei vetri, sia esterni che interni, è indubbiamente un’attività faticosa; per non parlare di quando, nonostante l’impegno, ci si ritrova con le superfici piene di aloni… c’è qualcosa di più frustrante? Ammettiamolo, però: quanta soddisfazione dà invece un risultato impeccabile? Finestre pulite e lucenti, infatti, sono in grado di conferire all’ambiente domestico un aspetto decisamente curato, capace di ripagare tutte le nostre fatiche… o quasi. Questo, naturalmente, vale anche per l’automobile: in tal caso, però, non si tratta solo di una questione estetica, ma di un’operazione essenziale per migliorare la visibilità durante la guida. Vediamo allora come pulire i vetri e quali strumenti usare per ottenere ottimi risultati.

Come pulire i vetri di casa

Come pulire i vetri della propria abitazione? Prima regola da seguire: un perfetto lavaggio richiede innanzitutto particolari condizioni meteorologiche. Anche se potrebbe sembrare controintuitivo, l’opzione ideale è una giornata nuvolosa: il sole cocente, infatti, rischia di fare asciugare troppo velocemente la superficie, favorendo così la formazione dei tanto temuti aloni. E se proprio non puoi evitare i giorni molto soleggiati, puoi scegliere un momento in cui la luce non batte direttamente sul vetro, come a fine giornata ad esempio.

Prima di iniziare la pulizia con il detergente, ti consigliamo di spolverare gli infissi e i vetri con un panno asciutto, passaggio che in tanti dimenticano e che invece è fondamentale per la buona riuscita del lavoro. Senza contare l’importanza di un prelavaggio se i vetri sono molto sporchi, come spesso accade per quelli esterni: in tal caso, potresti considerare di trattarli preliminarmente con una spugna imbevuta d’acqua tiepida. Completati questi passaggi, puoi proseguire con la pulizia vera e propria, per la quale ti consigliamo di usare un detergente specifico che andrà distribuito uniformemente sul vetro con l’apposito spruzzino e rimosso con morbidi panni in microfibra. C’è chi ai panni in microfibra predilige invece la carta da giornale per la sua capacità di eliminare gli aloni: entrambe le soluzioni sono valide, scegli pure liberamente quella che preferisci.   

pulire i vetri con idropulitrice

La pulizia dei vetri esterni con l’idropulitrice

Se per superfici facilmente raggiungibili e di piccole dimensioni puoi applicare il metodo appena descritto, per intervenire su ampie vetrate esterne o vetrate situate al piano superiore di un edificio, può essere utile l’impiego di un’idropulitrice. Il getto d’acqua ad alta pressione emesso dalla macchina, infatti, riesce a raggiungere distanze più elevate rispetto a un normale tubo da giardino e ti permette di lavorare più efficacemente, con rapidità, sprecando meno acqua. Naturalmente, queste operazioni vanno svolte sempre all’esterno dell’abitazione o dell’edificio, non al loro interno.

Per ottenere i migliori risultati dalla pulizia dei vetri esterni con l’idropulitrice, è necessario agire con cautela, usando un livello di pressione piuttosto basso e un getto ampio, al fine di lavorare con la massima delicatezza. Il getto non dovrebbe mai essere indirizzato perpendicolarmente al vetro, inoltre è molto importante mantenersi sempre a una distanza di sicurezza dalla superficie. Scegliendo un’idropulitrice come quelle della gamma Twin Flow, ideali per numerose applicazioni, non solo riuscirai a raggiungere altezze molto elevate, ma potrai anche selezionare la modalità di lavaggio più indicata, in base alla superficie da trattare, modulando le performance della macchina a seconda delle tue esigenze. Per pulire i vetri esterni perfettamente, suggeriamo anche l’utilizzo di un detergente specifico: dopo averlo applicato sulla superficie, ricorda di sciacquarlo prima che si asciughi per evitare le formazioni di aloni.

La pulizia dei vetri dell’auto

Ora che abbiamo visto come pulire i vetri di casa, passiamo a quelli della macchina. Vi abbiamo già parlato di come lavare l’automobile in modo veloce ed efficace, ma che strumenti usare per la pulizia dei vetri dell’auto? Come anticipato, si tratta di un’operazione da svolgere accuratamente e con una certa regolarità non solo per un fattore estetico, ma soprattutto per preservare la visibilità durante la guida. Se i vetri esterni vengono detersi insieme alla vettura, durante il normale lavaggio con idropulitrice e spazzola rotante, in seguito sarà necessario pulirli attentamente con panni in microfibra e detergente apposito. I passaggi che servono per la pulizia dei vetri dell’auto sono simili sia per la parte interna che esterna e, per ottenere un buon risultato, suggeriamo sempre di non eccedere con il detergente e di usare due panni diversi: con il primo applicherai il prodotto, ripassando più volte ogni parte della superficie per rimuovere le tracce di sporco; con il secondo, invece, replicherai gli step precedenti senza usare il detergente. Due ultime accortezze:

come pulire i vetri della macchina
  1. quando pulisci la parte interna, meglio non spruzzare il prodotto direttamente sul vetro, in quanto potresti sporcare l’interno dell’abitacolo;
  2. inoltre, così come per il lavaggio dei vetri di casa, è preferibile evitare la luce diretta del sole.

Questo parlare di pulizie ti ha dato l’energia necessaria per affrontare anche le pulizie di primavera? Ora che sai come pulire i vetri in modo accurato, non ti resta che scoprire come affrontare al meglio anche queste temutissime faccende domestiche.