Sconti fino al 15% su idropulitrici Black Edition, accessori e detergenti. Promo valida dal 17 al 23 maggio.

Pulizia e dintorni

Come recintare un giardino e dividerlo dal vicino: ecco 9 soluzioni

19 Aprile 2024

BLOG
Come recintare un giardino e dividerlo dal vicino: ecco 9 soluzioni

Senti il bisogno di avere maggiore sicurezza e protezione? Hai voglia di dividere lo spazio esterno dal vicino per questioni di privacy o semplicemente per ragioni estetiche? Se fuori casa hai un giardino o un orto, prima o poi può nascere l’esigenza di recintarlo.

Le idee per creare una recinzione stilosa e funzionale sono varie, ma come scegliere la soluzione migliore? Innanzitutto, bisognerebbe valutare la spesa da sostenere, ma non solo. Pensa anche al motivo per cui vuoi realizzare la recinzione, all’impegno che serve per installarla e al tempo che puoi dedicare alla sua manutenzione.

Inoltre, prima di procedere, è importante informarsi presso il Comune di residenza per chiedere se sono necessari dei permessi per la costruzione e se ci sono limiti o disposizioni da rispettare.

Vediamo insieme quali sono le principali soluzioni per recintare un giardino: dai classici recinti alle strutture più complesse in muratura o dal cuore total green.

 

Recinzione in legno fai da te

Magari hai costruito un bellissimo orto rialzato o una compostiera fai da te e cerchi un modo elegante per proteggere meglio le tue colture? La prima opzione di cui vogliamo parlarti è la recinzione in legno.

Questa soluzione può essere realizzata in modi diversi: dalle staccionate semplici e leggere, adatte soprattutto a un contesto di campagna (dove non è richiesta una struttura particolarmente robusta) alle recinzioni più resistenti e dall’aspetto più raffinato. 

Per avere un’immagine curata potresti dipingere la staccionata, magari di colore bianco per donarle un aspetto più elegante, e fare in modo che gli assi siano ricoperti da piante rampicanti. Se possiedi un’idropulitrice, anche la sua manutenzione diventa velocissima, regalandole un aspetto costantemente pulito e ordinato.

 

 

Recinzioni in legno “alternative” per il giardino

Un’altra idea possibile può essere quella di utilizzare dei tralicci di legno e pannelli intrecciati. Sono perfetti per garantire la privacy ma, allo stesso tempo, far passare la luce e goderne a pieno.

Utilizzare legno di recupero da vecchie costruzioni o strutture donerà un aspetto caratteristico e unico alla tua recinzione. Puoi valutare diverse opzioni di legno di recupero come tavole, travi o pali per creare una recinzione personalizzata e sostenibile.

Anche una struttura fatta di canne di bambù è bella da vedere e sicuramente molto utile, ad esempio, per creare un angolo relax in giardino con un gazebo in legno fai da te, delle panchine in legno fai da te e tavolini. Il bambù è un materiale naturale, sostenibile e offre buone prestazioni di durata.

 

recinzione legno

Crediti immagine: Elena_Alex_Ferns/Shutterstock.com

 

Come dividere un giardino in comune usando le siepi

Un’altra opzione è recintare il giardino usando piante o siepi che assicurano la privacy, riparano dal vento e permettono di circondarsi di verde. 

È consigliabile utilizzare piante dalle foglie medio-grandi e, in particolare, scegliere specie sempreverdi come il Lauroceraso, la Tuia, il Cipresso di Leyland e la Photinia, tutte ottime per donare un aspetto regale al giardino e, nel contempo, proteggerti da sguardi indiscreti.

Chiaramente, se ci si orienta verso questa soluzione, bisogna considerare che la siepe avrà bisogno di attenzioni costanti per rimanere sempre in ottime condizioni. Oltre a prenderti cura del prato, dunque, dovrai occuparti anche della potatura periodica. 

A proposito di giardinaggio, scopri anche come effettuare una corretta manutenzione del giardino in inverno!

L’alternativa più comoda ed economica sono le siepi artificiali: necessitano sicuramente di minore manutenzione, anche se non hanno lo stesso fascino.

 

Recinzioni con alberi ad alto fusto per chi ha tanto spazio

Una soluzione ecologica, praticabile da chi dispone di molto spazio nel proprio terreno, è realizzare delle recinzioni con alberi ad alto fusto

Questa può essere una scelta molto interessante perché, oltre a svolgere le classiche funzioni di un recinto, funge da barriera contro l’inquinamento acustico e soprattutto aggiunge bellezza e fascino al paesaggio, con fioriture profumate e colori stagionali che contribuiscono alla creazione di un ambiente piacevole e invitante. 

 

Cancelli, ringhiere e recinzioni in ferro

Oltre alle staccionate in legno, esistono altri tipi di recinti tipicamente utilizzati per proteggere un orto o un giardino: cancelli e recinti in metallo sono disponibili in numerosi stili, altezze e dimensioni per adattarsi al meglio al contesto in cui vengono collocate e possono essere una scelta comoda ed efficace.

Certamente, anche il ferro e gli altri metalli necessitano di manutenzione: se scegli questo materiale devi infatti mettere in conto verniciature e trattamenti antiruggine periodici.

 

come recintare un giardino

Crediti immagine: Spok83/Shutterstock.com

 

Recinti in muratura

Un’altra possibilità per delimitare un giardino è quella di installare un recinto in muratura. Questa soluzione può risultare più costosa rispetto al legno o alle ringhiere in metallo, ma richiede minore manutenzione ed è la più efficace contro vicini invadenti, animali e intrusi

Date le sue caratteristiche, però, la recinzione in muratura non è ammessa in tutti i contesti, è adatta a delimitare zone abbastanza ampie, può risultare poco elegante e in più, oltre a ridurre la vista dall’esterno, può compromettere anche la tua stessa visuale.

Se vuoi optare per dei muretti di confine per dividere il tuo giardino da quello del vicino, probabilmente la scelta migliore è una costruzione ibrida, con parti in muratura e parti in ferro o legno e poi abbellire il muretto in cemento con decorazioni verdi dal gusto green.

 

Muretti in pietra per recintare un giardino

Un’idea molto originale, che può donare un vero tocco di carattere al tuo giardino, è quella di creare dei muretti in pietra

Oltre che per recintare e delimitare gli spazi, le pietre possono essere utilizzate per creare piccole terrazze, i bordi di un piccolo giardino roccioso o per un laghetto artificiale. Inoltre, possono fungere da sostegno per piante rampicanti o come sedute per gli ospiti.

Un esempio eccellente sono i muretti a secco, tipici di diverse zone rurali della nostra penisola, in particolare del territorio della Puglia centrale, e inseriti nel patrimonio dell’umanità dall’UNESCO dal 2018.

 

muretto in pietra

Crediti: Chen Liang-Dao/Shutterstock.com

 

Come recintare un giardino spendendo poco

Molte delle soluzioni appena viste potrebbero richiedere tempo, esperienza o l’intervento di professionisti per essere realizzate. Se sei alla ricerca di una recinzione economica, rapida da installare e che puoi creare anche in autonomia, perché non ti orienti verso una semplice rete divisoria da giardino

Dovrai semplicemente misurare l’area da recintare per capire dove installare i pali, quanti ne servono e la lunghezza della rete metallica, e acquistare il materiale necessario in un negozio di giardinaggio o di bricolage. I pali possono essere fissati usando una base di cemento oppure direttamente nel terreno.

 

Separare il giardino dai vicini con fioriere e vasi grandi 

Altra soluzione rapidissima e facile da mettere in pratica è separare il giardino dai vicini con fioriere e vasi grandi. Esistono recinzioni in legno già dotate di questi vasconi per ottimizzare gli spazi, unendo praticità e comodità, oppure potresti costruire fioriere fai da te a seconda del tuo gusto. 

Anche in questo caso puoi installare delle piante rampicanti oppure, se preferisci, ci sono diverse altre alternative come il bambù in vaso, piante aromatiche, diverse erbe ornamentali e fiori annuali o perenni.

Certo, non è una soluzione definitiva per proteggere la privacy, ma fa il suo compito e arricchisce di bellezza il giardino.

 

Manutenzione e pulizia delle recinzioni e del giardino

La scelta del tipo di recinzione, come abbiamo detto, dipende anche dal livello di manutenzione necessario e alcune soluzioni sono più impegnative di altre. In ogni caso, se si è muniti degli strumenti adeguati, è possibile prendersene cura senza difficoltà.

Grazie alle idropulitrici Black Edition di Annovi Reverberi, ad esempio, puoi lavare rapidamente le recinzioni in legno, muratura, ferro e pietra

 

pulire legno esterno

 

Mantenendosi a un’adeguata distanza dalla superficie, infatti, queste macchine puliscono i recinti da polvere, muschio e detriti che, con il tempo, tendono a depositarsi. La loro efficacia, in particolare, risiede nel getto d’acqua ad alta pressione che consente di rimuovere anche lo sporco più ostinato in pochi minuti e con poco sforzo, per avere un giardino sempre in perfette condizioni.

In particolare, l’idropulitrice e-4 TWIN FLOW è uno degli attrezzi più utili a questo scopo. Grazie alla tecnologia Dualtech Technology System (DTS), puoi utilizzarla in modo efficace sia per il lavaggio di superfici ridotte e con sporco lieve, che su superfici più grandi, raggiungendo una portata fino a ben 810 l/h.

 

 

Ti consigliamo di approfondire come funziona l’idropulitrice, perché potresti trovarla utile in diverse occasioni, soprattutto se combinata con i diversi accessori integrati o opzionali di cui è dotata, come ad esempio il kit schiumogeno ad alta pressione e la testina a getto rotante.

Infatti, è un ottimo alleato per la pulizia del giardino, è utilissima anche nella cura dei muri esterni in combinazione con il detergente specifico per muri e pietre e nella rimozione della ruggine che le cancellate possono accumulare. Per questa applicazione, la sua efficacia è potenziata dalla funzionalità di sabbiatura e dal kit specifico.

Inoltre, potrai utilizzarla per pulire i pavimenti esterni ruvidi o realizzati in pietra serena, lavare la piscina, pulire i lampioni o il guano dei piccioni, ma è efficace anche per lavare gli esterni dell’auto, la moto e le bici.

Se vuoi curare alla perfezione i tuoi spazi senza fare troppa fatica, continua a seguire il nostro Blue Cleaners blog e lasciati ispirare da idee e soluzioni innovative per manutenere e pulire!

pulire il giardino