AR BlueClean / Consigli d'uso / Come scegliere l’aspirapolvere: i parametri da considerare

Come scegliere l’aspirapolvere: i parametri da considerare

come scegliere aspirapolvere

Sarà capitato anche a te, probabilmente, di entrare in un negozio di elettrodomestici cercando un aspirapolvere e di perderti letteralmente tra i vari modelli disponibili. Non temere, è del tutto normale: in commercio esistono tanti prodotti differenti, ognuno con caratteristiche e accessori diversi che, se non si è esperti del settore, possono creare facilmente confusione. Aspirapolvere a traino, scope elettriche, robot aspirapolvere, bidoni aspiratutto… Quale strumento scegliere fra i tanti disponibili e, soprattutto, che aspetti valutare in fase d’acquisto? In questo articolo cercheremo di capire come scegliere l’aspirapolvere giusto e quali sono i principali elementi da tenere in considerazione. Inoltre, approfondiremo meglio una particolare tipologia di prodotto, il bidone aspiratutto: vedremo perché può esserci utile e come individuare il modello più adatto alle nostre esigenze.

Scegliere un aspirapolvere: le caratteristiche da valutare

Innanzitutto, partiamo da una considerazione fondamentale per capire come scegliere il prodotto giusto: che uso farai dell’aspirapolvere? La scelta passa inevitabilmente per questa domanda, in quanto non esiste il modello migliore in assoluto, ma il modello migliore per le tue esigenze. Ad esempio, dovresti valutare l’ampiezza della casa e degli spazi da pulire, la tipologia e la quantità di sporco da eliminare, la frequenza di utilizzo… Una volta chiariti questi aspetti, ecco le principali caratteristiche su cui focalizzarti:

  • La struttura e il peso
  • La potenza di aspirazione e la potenza in Watt
  • Il sistema di raccolta dello sporco
  • La presenza di accessori utili in dotazione
  • La tipologia dei filtri e la rumorosità

Gli ambienti da pulire e il tipo di sporco da affrontare

L’ambiente da pulire ha indubbiamente un peso importante nella scelta del modello. Vivi in una casa piccola o devi fare i conti con la presenza di scale? Se è così, potrebbe essere utile un aspirapolvere dalle dimensioni compatte, come una scopa elettrica ad esempio. Un modello leggero, infatti, limita indubbiamente l’ingombro ed è più agevole da spostare. Se vivi in una grande abitazione, invece, potresti trovare comodo e funzionale un aspirapolvere da traino dotato di un buon raggio d’azione.

scegliere aspiratore solidi e liquidi

Hai poco tempo per le pulizie domestiche? Puoi propendere per un pratico robot aspirapolvere, allora. Se invece necessiti di uno strumento potente, capace di supportarti nei lavori più difficili, sia che si tratti di uno spazio piccolo o ampio, perché non acquistare un aspiratore multiuso, conosciuto anche con il nome di bidone aspiratutto? Come vedremo, questa macchina ha la capacità di aspirare sia lo sporco solido che liquido, semplificando le pulizie più impegnative e faticose.

La potenza dell’aspirapolvere, i sistemi di raccolta e di filtraggio

La potenza aspirante di un aspirapolvere non va confusa con la potenza elettrica espressa in Watt. Questi ultimi indicano il consumo energetico della macchina, ma un alto quantitativo di Watt non corrisponde necessariamente a un’elevata efficienza. La potenza aspirante, invece, può essere espressa in watt/aria, mm/H2O oppure in kpa (kilo/Pascal). Oltre alla potenza dell’aspirapolvere, bisogna considerare la sua capienza, descritta in litri, e il sistema di raccolta dello sporco che può essere con o senza sacco. Una maggiore capienza consente di svuotare meno spesso il recipiente o di cambiare più saltuariamente il sacchetto: è quindi l’ideale per ambienti di grandi dimensioni che raccolgono una maggiore quantità di sporcizia. Non dimenticare inoltre di affidarti a modelli dotati di un buon sistema di filtraggio, che garantiscono un’aria più sana e pulita in casa.

Accessori e rumorosità

Se non sai come scegliere un aspirapolvere, anche la presenza di accessori utili può aiutarti a propendere per un modello piuttosto che un altro. In casa hai dei pavimenti in parquet? In tal caso, potrebbe essere comodo acquistare un aspirapolvere munito di spazzole adatte a questa superficie, ad esempio. Infine anche la rumorosità, espressa in decibel, può incidere in fase d’acquisto: sebbene non influisca direttamente sulla funzionalità dello strumento, determina indubbiamente il comfort derivante dal suo utilizzo. Per essere considerato silenzioso, pur non potendo mai esserlo del tutto, l’aspirapolvere dovrebbe registrare meno di 75 decibel.

L’aspiratore solidi e liquidi: che cos’è?

Ora che abbiamo visto come scegliere un aspirapolvere, scopriamo qualcosa di più sugli aspiratori solidi e liquidi, chiamati anche bidoni aspiratutto. Perché orientarsi verso questo strumento? La ragione è semplice: i comuni aspirapolvere non sono sufficienti in situazioni dov’è necessario rimuovere grandi quantità di sporco grossolano o sporco di tipo liquido, condizioni facilmente affrontabili, invece, grazie alla potenza e alla capienza degli aspiratori multiuso. A differenza degli aspirapolvere, queste macchine sono costituite da un fusto in cui viene convogliato lo sporco aspirato e da rotelle per un agile trasporto.  

Come scegliere un aspiratore: le principali caratteristiche

Come scegliere l’aspiratore più adatto alle nostre esigenze? Così come per i comuni aspirapolvere, prima di tutto è necessario considerare l’utilizzo che se ne farà. Lo useremo in ambito domestico o professionale? Su che tipologia di sporco e superfici? I modelli a uso professionale sono studiati per soddisfare le esigenze in ambito lavorativo, ad esempio cantieri, officine, laboratori; quelli a uso domestico, invece, sono perfetti per rimettere a nuovo balconi, cantine, garage o per dare nuova vita a poltrone, divani e interni dell’auto: insomma, dei veri supereroi del pulito! Fatte queste dovute considerazioni, le caratteristiche da valutare sono simili a quelle precedentemente viste per i classici aspirapolvere.

Potenza e capacità

Per determinare le performance di un aspiratore, non dobbiamo valutare solamente la potenza espressa in Watt, ma anche i valori di depressione (kpa) e portata (l/s), dove la depressione indica la forza aspirante e la portata il volume d’aria che la macchina è in grado di aspirare. Un modello come AR Blue Clean 32 Series 3270, dotato di potenza massima di 1200 W, portata d’aria di 28 l/s e depressione di 17 Kpa, ad esempio, è l’ideale per l’uso domestico su aree di piccole dimensioni. Un modello come AR Blue Clean 37 Series 3770, con potenza massima di 1600 W, portata d’aria di 39 l/s e depressione di 19 Kpa, è invece studiato per agire su superfici più ampie e sporco più difficile, sempre in contesti domestici.

Oltre alla potenza, anche la capienza del serbatoio incide ovviamente sulle applicazioni possibili. Il 32 Series 3270, ad esempio, ha una capacità di 20 litri, contro i 35 litri del 37 Series 3770, mentre i modelli professionali possono ampiamente superare questo valore. Dato che la capacità incide sul peso e sulle dimensioni dell’aspiratore, suggeriamo di considerare sempre il tipo di lavoro da svolgere. Devi aspirare ogni giorno grandi quantità di sporco? In tal caso, può essere opportuno un serbatoio grande. Userai l’aspiratore saltuariamente per piccoli lavori di pulizia? Una capienza inferiore sarà più che sufficiente.

aspiratore interni auto

Accessori, filtri e rumorosità

Gli accessori aumentano la versatilità dell’aspiratore, perciò è importante che il modello scelto disponga di utensili che semplificano le operazioni pulenti, sia fra quelli in dotazione sia fra quelli opzionali. La gamma AR Blue Clean comprende un’ampia scelta di accessori che permettono di agire facilmente su diverse tipologie di superfici e di raggiungere gli angoli più nascosti. Alcuni esempi sono la bocchetta per fessure, la spazzola tonda e i vari modelli di spazzole per pavimenti, fra cui quella secco/umido per aspirare contemporaneamente lo sporco solido e liquido. Gli amanti del fai da te apprezzeranno inoltre il Sidekick Pro e il Drilldust Collector, ideali per i lavori di bricolage, mentre in caso di otturazioni è consigliabile utilizzare un altro accessorio particolarmente efficace: Drain Unblocker, la ventosa sturatubi che consente di liberare lo scarico in un batter d’occhio.

Anche la possibilità di collegare allo strumento degli elettroutensili oppure la presenza della funzione soffiante rappresentano dei plus che facilitano indubbiamente il lavoro. Gli aspiratori AR Blue Clean presentano inoltre un basso livello di rumorosità e sono dotati di filtro cartridge ad alta efficienza che, in fase di aspirazione, protegge la testata del motore dalle polveri più sottili che potrebbero danneggiarlo. La sua particolarità è che può essere staccato e pulito periodicamente sia con aria compressa, utilizzando un normale compressore da casa, sia con acqua corrente: in quest’ultimo caso va lasciato asciugare prima di essere rimontato. Un accurato lavaggio del filtro cartridge aumenta indubbiamente la durata del motore.

Ora che sai come scegliere l’aspirapolvere o l’aspiratore multiuso più adatto alle tue esigenze, perché non dare un’occhiata alla nostra gamma di prodotti ideali per la pulizia domestica?

Potrebbero interessarti:

  • Ar Blue Clean 31 Series 3170

  • Ar Blue Clean 3770

  • Drilldust Collector