AR BlueClean / Pulizia e dintorni / È possibile usare il compressore come un’idropulitrice?

È possibile usare il compressore come un’idropulitrice?

compressore-o-idropulitrice-copertina

Se ami trascorrere il tempo libero svolgendo lavori manuali e piccole riparazioni domestiche, sicuramente conosci bene l’utilità di un compressore: questo strumento, infatti, permette di svolgere diverse applicazioni, dal gonfiaggio delle ruote alla verniciatura. Data la sua versatilità, ti stai forse domandando se sia possibile usare il compressore anche come idropulitrice per il lavaggio delle superfici, ad esempio l’automobile. L’idea di utilizzarlo in questo modo non è del tutto errata, ma quali sono le sue reali performance? Sono davvero paragonabili a quelle di un’idropulitrice? Scopriamolo insieme.

Compressore o idropulitrice: che differenze ci sono?

Sia l’idropulitrice che il compressore rappresentano prodotti utilissimi in ambito domestico e hobbistico. Le idropulitrici, grazie alla pompa di cui sono dotate, hanno la funzione di erogare un getto d’acqua ad alta pressione necessario allo svolgimento di diverse operazioni pulenti. I compressori, invece, servono ad aumentare la pressione di un gas o un vapore per generare energia, consentendo di portare a termine svariati impieghi.

compressore-o-idropulitrice-quale-scegliere

Le idropulitrici sono progettate in modo specifico per il lavaggio, ma anche i compressori potrebbero essere sfruttati a questo scopo. Quale prodotto comprare, dunque, per detergere le superfici? Possiamo evitare l’acquisto di un’idropulitrice se in garage abbiamo già un buon compressore, oppure questo non sarà sufficiente per ottenere buoni risultati? Analizziamo meglio entrambe le opzioni e vediamo se è più conveniente un compressore o un’idropulitrice.

Idropulitrice: la soluzione perfetta per la cura dell’auto e degli spazi esterni di casa

L’idropulitrice risponde alla necessità di pulire con più velocità e meno fatica determinati spazi, spesso caratterizzati da sporco ostinato. Pensiamo a un pavimento esterno ingrigito, a un muretto pieno di muschio, a un’automobile infangata: grazie all’idropulitrice, possiamo intervenire in modo molto più rapido ed efficace rispetto a quanto faremmo con un normale tubo da giardino, risparmiando tempo e sudore.

L’efficienza di questa macchina sta nella buona combinazione dei valori di pressione e portata, dove la portata si riferisce alla quantità d’acqua che lo strumento può erogare in un dato lasso di tempo, mentre la pressione indica la forza del getto. Va detto che non tutte le idropulitrici sono uguali e che non presentano la stessa potenza: in base al lavoro che dobbiamo svolgere e alla frequenza di utilizzo, dovremo scegliere il modello più adeguato. Tieni comunque presente che, generalmente, una buona idropulitrice per uso domestico saltuario è già in grado di lavorare con una pressione di 100/120 bar e con una portata di almeno 350 l/h. Senza dimenticare la possibilità di adoperare detergenti specifici e accessori mirati che incrementano ulteriormente la forza pulente, permettendo di raggiungere risultati impeccabili con il minimo sforzo.

idropulitrice-lavaggio-auto-interna

Usare il compressore come idropulitrice: un’impresa fattibile?

Se ami dedicarti al “fai da te”, come accennavamo in precedenza, probabilmente conosci già i molteplici utilizzi di un compressore, molti dei quali attuabili con l’aggiunta di accessori specifici. Fra le possibili destinazioni d’uso di questo strumento, in ambito domestico, c’è il gonfiaggio degli pneumatici – senza dubbio uno degli impieghi più consueti – la rimozione di polvere e sporcizia, la verniciatura e l’azionamento di utensili di vario genere. In più, abbinato a un’apposita pistola aria-acqua, il compressore potrebbe essere adoperato anche per lavare le superfici (dato che in commercio esistono diversi tipi di compressori, per questo scopo è meglio evitare un modello con serbatoio troppo piccolo; in caso contrario, si rischia di dover interrompere spesso il lavoro per consentire al dispositivo di ricaricare l’aria). Si può dunque realizzare un’idropulitrice con il compressore? Che prestazioni garantisce questa soluzione?

Compressore o idropulitrice: quale scegliere fra i due?

Benché sia possibile utilizzare un compressore per operazioni di lavaggio, le sue performance non saranno assolutamente equiparabili a quelle di un’idropulitrice. Il compressore, infatti, non è in grado di offrire la stessa potenza di questa macchina e il suo rendimento sarà di gran lunga più basso. Se ti stai chiedendo se optare per un compressore o un’idropulitrice, sappi quindi che il primo non è la soluzione ideale per agire sullo sporco più intenso oppure per prenderti cura di veicoli e ampi spazi esterni in modo rapido ed efficace. Ribadiamo che si tratta di un prodotto prezioso per numerose applicazioni (ad esempio, per quanto riguarda la pulizia dell’auto, esistono pistole abbinabili al compressore molto utili per gli interni) ma non può essere paragonato a un’idropulitrice, che resta l’opzione più valida quando si parla di lavaggio.

compressore-gonfiare-pneumatici

Non sai che idropulitrice acquistare? Niente paura: tutti i modelli AR Blue Clean sono accompagnati dal Blue Clean Level, una vera e propria guida all’acquisto che ti permette di capire per che tipo di sporco, e per quale frequenza di utilizzo, è stato progettato l’articolo. Un sistema pratico e immediato per seguirti nella scelta della macchina più adatta alle tue esigenze. Cosa aspetti? Trova l’idropulitrice giusta per te!

Potrebbero interessarti:

  • Twin Flow

  • AR Blue Clean 1 Series 143

  • AR Blue Clean 6 Series 613