Sconti fino al 15% su idropulitrici Black Edition, accessori e detergenti. Promo valida dal 17 al 23 maggio.

Pulizia e dintorni

3 idee per costruire una scarpiera fai da te

4 Aprile 2023

BLOG
3 idee per costruire una scarpiera fai da te

Possiedi talmente tante scarpe da non sapere più dove metterle? 

Se sei in cerca di una soluzione creativa per tenerle sempre in ordine, costruire una scarpiera fai da te è la soluzione ideale per risolvere questo problema: certo, potresti acquistarne una già pronta nei principali negozi di arredamento, ma se hai bisogno di una scarpiera salvaspazio ed economica che possa adattarsi perfettamente alle tue esigenze, allora la soluzione migliore è senza dubbio tirare fuori la borsa degli attrezzi e metterti al lavoro

Con poca fatica e tanta creatività potrai realizzare un bell’oggetto di design e, se desideri un’alternativa più green e a costo zero, con diversi materiali di scarto facilmente reperibili puoi optare per una scarpiera fai da te di riciclo. È il momento di rimettersi le scarpe ai piedi e scendere in garage: partiamo con la costruzione della scarpiera! 

 

Dove posizionare la scarpiera all’interno dell’abitazione 

Come prima cosa, è necessario capire dove posizionare la propria scarpiera, in maniera tale da valutare correttamente le dimensioni. Costruire un mobile di questo genere tramite il fai da te, infatti, ti permetterà di realizzare una struttura versatile e su misura. Qual è il luogo ideale, dunque? La scarpiera in camera da letto è un grande classico, utile sicuramente per controllare il proprio look allo specchio; tuttavia mettere e togliere le calzature nella stanza dove dormiamo significa portarvi germi e batteri: un problema, però, facilmente risolvibile con una buona sanificazione degli ambienti domestici e avendo cura di pulire la camera da letto frequentemente. Una soluzione è quella di sfruttare le rientranze delle pareti realizzando una struttura ad incasso che combaci perfettamente, oppure di posizionare la scarpiera all’ingresso di casa, in modo da evitare qualsiasi tipo di contaminazione. 

Una buona alternativa è il ripostiglio, ma se adori collezionare scarpe, la scarpiera aperta a muro è perfetta per tenerle in ordine e per poterle ammirare: una struttura facilmente realizzabile – come vedremo in seguito – anche con dei materiali di recupero. Ma veniamo al dunque, ecco cosa serve per costruire una scarpiera fai da te con ante.

 

Il grande classico: costruire una scarpiera fai da te verticale con ante  

Chi adora le scarpe può accumulare facilmente decine di modelli, da abbinare a seconda dell’outfit. Difficile, dunque, abbracciare il decluttering e dire addio alla propria collezione di sneakers, ma nessun problema: costruendo una scarpiera fai da te salvaspazio con ante risolverai buona parte dei tuoi problemi. Vediamo come fare.

 

Il materiale e gli strumenti necessari 

Ecco tutto l’occorrente per costruire la scarpiera fai da te verticale con ante: 

  • Pannelli di legno spessi circa 1,5 cm;
  • Seghetto elettrico;
  • Carta vetrata;
  • Trapano e viti; 
  • Cacciavite; 
  • Cerniere; 
  • Tasselli per fissare la scarpiera a muro;
  • Impregnante per legno;
  • Metro; 
  • Matita;
  • Riga.

scarpiera fai da te con ante

Crediti immagine: New Africa/Shutterstock

 

Costruire la scarpiera in legno fai da te: il procedimento da seguire 

Per prima cosa, è necessario pianificare la misura della scarpiera e il numero di ripiani di cui abbiamo bisogno. In generale, le dimensioni consigliate per una scarpiera di 4 ripiani sono 70x100x40 ma, al fine di evitare spiacevoli errori, è consigliabile verificare prima la dimensione delle proprie scarpe.

Una volta stabilite le dimensioni necessarie, aiutandoti con riga, squadra e matita, riporta tutte le misure sui pannelli di legno. Nello specifico, i due pannelli laterali dovranno essere alti circa 1 metro e larghi 40 cm; i pannelli anteriore e superiore di 70×40 cm, con il fondo di 70×100 cm e le due ante di 35×100 cm. Per tagliare i pannelli utilizza una sega elettrica: sapevi che, grazie ad un bidone aspiratutto come AR Blue Clean 37 Series 3770 puoi svolgere questa operazione senza spargere polvere e segatura dappertutto? Questo aspiratore è infatti dotato di presa elettroutensile, che consente di collegare strumenti come trapani, frese e seghe elettriche. Grazie all’avvio automatico START/STOP, l’aspiratore si aziona da solo nel momento in cui accendi l’utensile, aspirando agevolmente trucioli e sporcizia. Una volta preparati i pannelli e i quattro ripiani interni, carteggia il tutto con la carta vetrata per eliminare impurità e schegge dal legno. 

 

 

Passiamo ora all’assemblaggio della scarpiera in legno fai da te. Comincia unendo la base con una delle due sponde: puoi aiutarti fissando prima il tutto con della colla. Utilizzando il trapano e poi l’avvitatore, inserisci le viti. Una volta fatto ciò, completa la struttura portante assemblando anche l’altra sponda al fondo ed unendovi la parte superiore. È il momento di realizzare i quattro ripiani interni: aiutandoti con metro e matita per prendere le misure, posiziona i ripiani internamente ad un’altezza di circa 25 cm l’un l’altro e, utilizzando sempre trapano e avvitatore, fissali alla struttura. 

La scarpiera è quasi pronta: posiziona correttamente le due ante, avvitando due cerniere su ogni lato. Sempre con il trapano, effettua infine due fori paralleli a metà altezza della scarpiera e inserisci i pomelli di apertura e chiusura.

Ci siamo! La nuova casa per le tue sneakers è pronta! Ma non finisce qui: ecco come realizzare altre scarpiere utilizzando solo materiali di riciclo

 

Costruire una scarpiera fai da te con materiali di riciclo  

Tra i vantaggi di costruire una scarpiera fai da te con materiali di riciclo, c’è sicuramente il risparmio: con un po’ di manualità è possibile recuperare tantissimi materiali a cui dare nuova vita, da modellare secondo le nostre esigenze di arredamento. E quello che hai risparmiato nei materiali… puoi investirlo in quel nuovo paio di scarpe che ti piacciono tanto! Andiamo a vedere subito due idee green e a costo zero.   

 

La scarpiera con cassette di legno 

Scarpe e fruttivendolo? Un’accoppiata vincente! No, sicuramente il nostro ortolano di fiducia non ha deciso di cambiare attività mettendosi a vendere sneakers invece dei prodotti dell’orto, ma ci potrà sicuramente fornire ciò di cui abbiamo bisogno per realizzare una scarpiera fai da te: delle bellissime cassette di legno di riciclo, perfette per arredare e dare alla casa un tono un po’ industrial. Puoi scegliere se decorare le cassette con vernici e pitture o lasciarle grezze: l’effetto sarà comunque ottimo. Infatti, mentre la scarpiera verticale è un complemento di arredo magari più adatto alla camera da letto, quella da muro con cassette di legno può essere un’ottima idea da sistemare in corridoio o all’ingresso. Ti serviranno:

  • Cassette in legno;
  • Vernice per legno; 
  • Carta vetrata;
  • Martello e chiodi per legno.

 

scarpiera fai da te cassette legno

Crediti immagine: Ground Picture/Shutterstock.com

 

La parola d’ordine, in questo caso, è “fantasia”: utilizzando le cassette in legno come sorta di ripiani, potrai realizzare una struttura componibile della forma e delle dimensioni che preferisci. Puoi anche scegliere di fissare le cassette direttamente alle pareti per creare ulteriori spazi, e di applicare delle mensole interne alla cassette, in modo da poter sfruttare due ripiani per ognuna.

Ci sono comunque dei passaggi da seguire per rendere utilizzabili le cassette di legno: la prima cosa da fare è ripulirle con della carta vetrata a grana fine per eliminare le schegge e le impurità del legno. Una volta eseguita questa operazione puoi verniciare tutti gli elementi, scegliendo uno o più colori in linea con lo stile della casa. 

Fatto ciò, è ora di procedere con il montaggio della scarpiera fai da te: disponi le cassette come preferisci e fissale l’una all’altra utilizzando il martello e i chiodi. In seguito, fissa la struttura al muro con delle viti. Sapevi che puoi bucare il muro col trapano senza preoccuparti della polvere? Alcuni aspiratori della linea Home&Garden di AR Blue Clean, come il modello 32 Series 3270, sono compatibili con l’accessorio raccoglipolvere da foratura, indispensabile durante i lavori in casa che implicano la foratura di pareti o soffitti. Per utilizzarlo è sufficiente collegarlo al tubo di aspirazione e appoggiarlo alla superficie dove intendi effettuare il foro. Questo accessorio è infatti dotato di una fessura studiata appositamente per la punta del trapano: in questo modo, il pulviscolo creato durante la foratura finirà direttamente nell’aspiratore. Ora che è tutto pronto, via libera alle scarpe! 

 

raccoglipolvere trapano

 

Scarpiera da parete con pallet 

E infine, poteva mancare un’idea che comprendesse il re del bricolage? Stiamo parlando del pallet, elemento di riciclo che, con un po’ di creatività, può essere davvero trasformato in qualsiasi cosa. Puoi utilizzarlo per costruire una fioriera per la primavera, una serra per l’inverno, per realizzare dei mobili fai da te o – come vedremo ora – per creare un pratica scarpiera da parete dal design semplice, rustico e funzionale.

Basterà infatti recuperare uno o due vecchi bancali, a seconda dello spazio a disposizione, pulirli accuratamente e levigarli. Posiziona i pallet in maniera orizzontale, con il lato lungo poggiato a terra, e abbi cura di fissarli correttamente al muro con dei tasselli e delle staffe. Dopodichè, utilizzando metro, matita e squadra, sagoma su dei pannelli di legno (anche di riciclo) delle mensoline rettangolari, che andrai a fissare con viti autofilettanti nella parte superiore del pallet e nelle sporgenze inferiori. Otterrai così una fantastica scarpiera a costo zero e dotata di una comoda mensola superiore su cui appoggiare libri e oggetti. 

Puoi inoltre decidere di abbellire il muro circostante con un bel quadro e montare una mensola per riporre oggetti e accessori. 

Anche in questo caso, per effettuare questa operazione senza creare sporcizia c’è un comodo accessorio AR Blue Clean, compatibile con diversi modelli di aspiratori. Si tratta del Kit aspirazione polvere, l’accessorio per aspiratori di solidi e liquidi dotato di 3 diverse funzionalità perfette per supportarti nei lavori di bricolage domestici. Come funziona? Semplice e pratico, basta collegarlo al tubo dell’aspiratore e appoggiarlo sulla parete sulla quale devi lavorare. Tramite la forza generata dall’aspirazione, questo accessorio aderirà perfettamente al muro, aiutandoti così in 3 operazioni differenti: 

  • Sorreggere piccole mensole e listelli;
  • Regolarne l’altezza tramite il supporto rotante a 360°, molto utile per individuare e segnare i punti precisi in cui forare con il trapano; 
  • Raccogliere la polvere prodotta durante la foratura.

Per ogni attività che fai, esiste un prodotto AR Blue Clean che ti agevola! 

 

Scarpe a posto e casa sempre in ordine con gli aspiratori AR Blue Clean 

Trucioli, segatura, polvere… macché! Con un aspiratore AR Blue Clean al tuo fianco puoi dedicarti alle attività di bricolage che preferisci senza perdere ore e ore nella pulizia dell’ambiente. A differenza dell’aspirapolvere, infatti, il bidone aspiratutto consente di agire sullo sporco con una potenza più elevata, anche in piccoli spazi. Non preoccuparti, non dovrai costruire nessun porta-aspiratore fai da te: le dimensioni ridotte permettono di riporre comodamente gli aspiratutto senza creare nessun ingombro in eccesso. Ma se hai proprio voglia di rimetterti in garage a creare… ecco i nostri consigli per costruire una scrivania fai da te, per restaurare un mobile e per realizzare una porta scorrevole

Crediti immagine copertina: Pressmaster/Shutterstock.com