AR BlueClean / Consigli d'uso / L’idropulitrice non va in pressione? 5 possibili cause e le rispettive soluzioni

L’idropulitrice non va in pressione? 5 possibili cause e le rispettive soluzioni

pulire la macchina con idropulitrice

Approfittando del tempo libero, hai deciso di dedicarti alle faccende che rimandi da un po’, come il lavaggio dell’automobile o la pulizia del patio in giardino. Con la consapevolezza che lo sporco ha i minuti contati, tiri fuori l’idropulitrice e la prepari per l’utilizzo, pregustando già la soddisfazione di spazzare via ogni granello di sporcizia in una manciata di minuti. Peccato solo che ad aspettarti ci sia una brutta sorpresa…l’idropulitrice non va in pressione! Benché si tratti di una situazione frustrante e poco simpatica, abbiamo una buona notizia: questo malfunzionamento non implica necessariamente un danno irreparabile. Non di rado, infatti, il problema è dovuto a questioni facilmente risolvibili. Vediamo allora quali sono le possibili cause di un’anomalia nella pressione e come superarle.

Perché l’idropulitrice non va in pressione?

Premettendo che è importante seguire le specifiche indicazioni fornite nel manuale di istruzioni del modello che possiedi, ci sono alcuni elementi che è sempre consigliabile verificare quando l’idropulitrice non va in pressione o presenta una pressione più bassa rispetto a quella prevista, in quanto è lì che potrebbe nascondersi il problema. Ecco 5 fattori che possono causare questa disfunzione e che ti suggeriamo di controllare:

idropulitrice non va in pressione perche

1.   Filtro d’ingresso sporco

Uno dei primi componenti dell’idropulitrice da esaminare è il filtro d’ingresso, accessorio che ha la funzione di filtrare l’acqua in entrata al fine di proteggere la macchina da eventuali impurità. Come spiegato nell’articolo dedicato alla manutenzione, il filtro andrebbe sempre ispezionato prima di attivare l’idropulitrice: se ostruito, infatti, può determinare un abbassamento della pressione. Se la pressione è bassa e il filtro d’ingresso è sporco, è quindi consigliabile pulirlo immediatamente; inoltre, per evitare problematiche, suggeriamo di lavarlo frequentemente e di cambiarlo con regolarità.

2.   Ugello usurato e testina non correttamente regolata

Se la pressione della macchina non raggiunge i livelli previsti può essere anche dovuto all’usura dell’ugello: in tal caso, dovrai semplicemente sostituirlo con uno nuovo per risolvere il problema. Inoltre, non dimenticare di prestare attenzione alla testina: se questa può essere regolata, prevedendo una modalità “bassa pressione” e una modalità “alta pressione”, sarà necessario impostarla sulla posizione giusta per ottenere la pressione desiderata.

3.   Alimentazione dell’acqua insufficiente

Sapevi che se l’idropulitrice non va in pressione, la causa può essere anche una scarsa alimentazione di acqua? Per garantire un corretto funzionamento della macchina e assicurare i livelli di pressione prestabiliti, la portata di acqua in entrata deve infatti corrispondere alle indicazioni fornite nel libretto di istruzioni. Consigliamo quindi di verificare che il tubo che fornisce acqua alla macchina non sia attorcigliato, ostruito o troppo lungo (max. 20 metri) e che il rubinetto sia completamente aperto.

4.   Aspirazione acqua da un serbatoio

Se al posto della rete idrica l’idropulitrice preleva acqua da un contenitore come una cisterna o un serbatoio, è invece fondamentale che la macchina non si trovi ad un’altezza eccessiva rispetto alla fonte di approvvigionamento, per evitare di influire negativamente sulla pressione. Come sapere qual è l’altezza corretta? Niente di più facile: basterà seguire le istruzioni presenti nel manuale del produttore. Per le idropulitrici AR BLUE CLEAN, ad esempio, l’altezza massima è di 0,5 m.

5.   Presenza di aria nel sistema

Il quinto suggerimento riguarda l’aspirazione di aria o la presenza di aria all’interno della pompa, entrambi elementi che possono abbassare il livello di pressione dell’idropulitrice. È quindi consigliabile controllare che i raccordi siano in perfette condizioni e che non causino l’aspirazione di aria. Accertarsi anche che non ci siano perdite nel tubo ad alta pressione e nel tubo di alimentazione della macchina (tubo dell’acqua).

idropulitrice pressione non funziona

Pressione irregolare: come risolvere il problema?

Un altro scenario che può verificarsi è la presenza di pressione irregolare. Prima di allarmarti, pensando a danni di difficile riparazione, suggeriamo di controllare che:

  1. l’ugello non sia intasato: qualora fossero presenti delle impurità, l’ideale è pulirlo con l’apposito spillo solitamente in dotazione.
  2. il filtro d’ingresso sia pulito: in caso contrario, come spiegato precedentemente, è consigliabile procedere con la pulizia dell’accessorio.
  3. la portata d’acqua in ingresso sia sufficiente: l’idropulitrice deve sempre essere correttamente alimentata da acqua
  4. la temperatura dell’acqua in ingresso non sia eccessivamente elevata: diversamente, andrà abbassata.

Quelle illustrate nell’articolo sono le situazioni che, più frequentemente, generano cali o sbalzi di pressione nell’idropulitrice e che, come hai visto, è possibile gestire in autonomia. I malfunzionamenti della pressione, però, possono essere causati anche da altri fattori, come problemi alle valvole o alle guarnizioni, ad esempio, per i quali ti consigliamo di rivolgerti a un centro di assistenza, al fine di risolvere il problema efficacemente. Si tratta di un modello AR Blue Clean? Se l’idropulitrice non va in pressione o per qualsiasi altra necessità, non esitare a contattarci: siamo a tua completa disposizione per superare ogni difficoltà!

Potrebbero interessarti:

  • Twin Flow

  • AR Blue Clean 6 Series 613

  • Spazzola rotante per idropulitrice