AR BlueClean / Consigli d'uso / Lavare la facciata della casa: l’idropulitrice è lo strumento giusto?

Lavare la facciata della casa: l’idropulitrice è lo strumento giusto?

lavare la facciata con idropulitrice

Probabilmente saprai già che l’idropulitrice può aiutarti molto nella cura dell’outdoor, dal lavaggio dei pavimenti esterni all’igiene dell’erba sintetica, passando per la pulizia dei mobili da giardino a quella dei muretti in pietra. Ciò che forse non sai è che questo strumento può essere utile anche nella manutenzione della facciata di casa. Scopriamo meglio in quali occasioni è possibile effettuare il lavaggio delle facciate con l’idropulitrice e che accortezze bisogna adottare. 

Lavaggio delle facciate: quando utilizzare l’idropulitrice 

L’idropulitrice può essere adoperata per la pulizia dei muri esterni di casa quando i rivestimenti sono in vinile, alluminio, acciaio, mattoni, stucco o legno. Il lavaggio delle facciate può servire per la manutenzione periodica, al fine di eliminare sporco e grigiore, ma anche per preparare le superfici a una nuova verniciatura.
Naturalmente, si tratta di un’operazione che va svolta con estrema attenzione e seguendo alcune dritte precise per evitare incidenti e per non danneggiare i materiali. Vediamo i principali accorgimenti da mettere in pratica. 

Pulire le facciate con l’idropulitrice: cose da fare ed errori da evitare

Oltre ad accertarsi che il rivestimento sia in grado di tollerare il lavaggio a pressione, quando si decide di lavare i muri esterni di casa con l’idropulitrice è fondamentale adottare alcuni comportamenti utili a proteggere se stessi e gli altri, ma anche gli oggetti e le superfici. Ecco alcune importanti indicazioni.

Cosa fare prima di iniziare il lavaggio delle facciate

Una delle cose da fare prima di iniziare è riparare eventuali aree danneggiate presenti sulla facciata. In più, se pensi che la superficie possa essere verniciata con vernice al piombo, non devi procedere autonomamente, ma è necessario contattare un professionista. 
Un’altra accortezza a cui prestare attenzione è spegnere l’alimentazione elettrica delle prese esterne, che possono essere anche coperte con del nastro isolante per maggiore sicurezza, mentre le lampade vanno riparate con della plastica e le finestre e le porte vanno chiuse. 

pulire facciata esterna della casa

Anche la scelta della giornata è importante: oltre a evitare le giornate piovose, infatti, è bene assicurarsi che non ci sia troppo vento e che il sole non picchi direttamente sul muro da lavare per far sì che il calore non asciughi troppo velocemente il detergente usato.
Per riuscire ad accedere a ogni parte della facciata, andrebbero tagliate le piante e gli arbusti che, essendo troppo vicini alla parte inferiore del muro, ne impediscono una corretta pulizia con l’idropulitrice. Ricorda che le piante e le zone di giardino adiacenti alla facciata dovrebbero essere innaffiate per impedire che trattengano il prodotto detergente che impiegherai e ne siano danneggiate.

Le precauzioni per la sicurezza

Nonostante il suo utilizzo possa dare grandi soddisfazioni ed essere anche divertente, l’idropulitrice non è un giocattolo, dunque va adoperata con attenzione e prudenza. Come spiegato nell’articolo sugli errori da non fare con l’idropulitrice, bisogna seguire delle precise indicazioni quando si usa questo strumento, tra cui indossare dei dispositivi di sicurezza, primi fra tutti gli occhiali di protezione. La macchina, inoltre, non andrebbe mai utilizzata quando ti trovi su una scala, in quanto il contraccolpo causato dalla potenza del getto potrebbe farti perdere l’equilibrio. Se l’edificio da trattare ha due piani e devi pulire la facciata corrispondente al piano superiore, l’idea migliore è adoperare una prolunga lancia, accessorio studiato proprio per raggiungere i punti più alti pur lavorando da terra. 

lavare pareti esterne casa

Ti ricordiamo che esistono anche idropulitrici, come i modelli della linea Twin Flow, con un raggio d’azione molto ampio. Il getto delle Twin Flow, per esempio, può raggiungere i 5 metri di distanza, permettendo di lavare facilmente superfici estese in altezza. 

Durante il lavaggio delle facciate di casa: cose da sapere

Anche la fase di lavaggio vera e propria richiede alcune attenzioni particolari. Ad esempio, è bene ricordare di non esercitare una forza eccessiva sulla superficie, mantenendo la lancia a una distanza adeguata e avvicinandoti gradualmente. Tendenzialmente, inoltre, la lancia andrebbe puntata inclinandola leggermente verso il basso. 

Quando usi il detergente, oltre a scegliere un prodotto adatto al materiale da pulire, ricorda di applicarlo dal basso verso l’alto; dopodiché, lascialo lavorare per qualche minuto e risciacqua procedendo al contrario, dalle parti superiori a quelle inferiori. Se è presente della muffa, in commercio esistono dei prodotti specifici per rimuoverla: dopo averli applicati sulla parete e averli fatti agire secondo le istruzioni, generalmente è possibile sciacquarli con l’idropulitrice. 

Quali idropulitrici utilizzare? 

Per il lavaggio delle facciate di casa puoi adoperare un’idropulitrice elettrica adatta allo scopo, come i modelli 5 Series 589/591, per esempio, oppure quelle della linea DSS Series, che modulano la pressione a seconda della superficie da trattare, consumando meno acqua ed energia rispetto alle idropulitrici che impiegano sempre lo stesso livello di pressione. 
In alternativa, si possono usare le idropulitrici con motore a scoppio: in genere queste hanno il vantaggio di essere più potenti di quelle elettriche; tuttavia, per le applicazioni domestiche, un modello alimentato a elettricità è solitamente più che sufficiente per soddisfare le esigenze richieste. 

Per completare la pulizia della facciata di casa, perché non scopri anche come lavare le grondaie e i vetri esterni?

Potrebbero interessarti:

  • Twin Flow

  • AR Blue Clean 6 Series 613

  • e-1400