AR BlueClean / Pulizia e dintorni / Pulizie di casa: il planning di AR Blue Clean

Pulizie di casa: il planning di AR Blue Clean

pulizie-di-casa-planning

Ammettiamolo: mantenere la casa pulita e in ordine rappresenta un vero e proprio lavoro. Riuscire a conciliare ogni cosa – famiglia, vita professionale, hobby, gestione domestica – è una delle “acrobazie” più difficili di sempre e non è affatto facile stare al passo con tutto, soprattutto con i ritmi super accelerati del nostro tempo. I weekend, l’unico momento di pausa della settimana, spesso diventano una maratona delle pulizie, per non parlare di tutte quelle faccende che, da mesi, continuiamo a rimandare “a domani” per mancanza di tempo e… di voglia! Niente panico, però: quello che serve, talvolta, è solo un pizzico di organizzazione, un planning delle pulizie di casa che metta nero su bianco ciò che andrebbe fatto ogni giorno, settimana e mese, per non perdersi in servizi superflui o non ridursi a sistemare quando ormai tutto è sottosopra. 

Proprio per supportarti in questa “impresa”, abbiamo elaborato un pratico  calendario scaricabile delle faccende domestiche, ossia una check list con i lavori più importanti da svolgere a cadenza quotidiana, settimanale, mensile o ogni 3/6 mesi. Ovviamente, si tratta di indicazioni di massima, da adeguare alle specifiche abitudini ed esigenze di ognuno: una base di partenza, in sostanza, da cui prendere spunto per pianificare al meglio la cura della casa. 
Vediamolo insieme!

Il planning giornaliero delle pulizie di casa

Il segreto di un’abitazione sempre pulita e ordinata è la costanza: proprio per questo serve un’organizzazione giornaliera. Ci sono infatti dei lavori che, se portati a termine ogni giorno, permettono di mantenere l’ambiente più salubre e piacevole, evitando che lo sporco si accumuli: in questo modo, non saremo costretti a sudare sette camicie per eliminare la polvere e le incrostazioni. Non temere: si tratta di impegni che richiedono pochi minuti al giorno, ma in grado di fare la differenza nella gestione domestica! 

rifare il letto pulire

Fare il letto e riordinare casa

Come iniziare la giornata con il piede giusto? Rifacendo il letto. Un letto rifatto dà subito l’impressione di un ambiente più fresco e ordinato (anche quando ci sono mille cose da pulire e sistemare!); inoltre, tornare a casa la sera e trovare il letto in ordine regala una sensazione decisamente più accogliente e confortante. 

Un’altra abitudine quotidiana importantissima è arieggiare per bene la casa: bastano pochi minuti al mattino per disperdere l’aria viziata e l’umidità accumulate, senza raffreddare troppo l’abitazione durante le giornate invernali. 
Se ti piace l’ordine, ma allo stesso tempo fai fatica a mantenerlo – soprattutto se hai dei bambini piccoli – ti consigliamo di dedicare pochi minuti della giornata a riordinare tutti gli oggetti fuori posto, come scarpe, vestiti, giocattoli, ecc. : così facendo, eviterai che il disordine diventi ingestibile. Qualora la confusione fosse dovuta alle troppe cose accumulate, invece, potresti seguire i nostri suggerimenti sul decluttering.

Pulire la cucina e spazzare dopo mangiato

Oltre a lavare i piatti o fare la lavastoviglie, compito da svolgere quotidianamente se non vogliamo trovarci con una montagna di stoviglie incrostate e maleodoranti (non solo diventano difficili da detergere, ma possono attirare gli insetti), ogni giorno igienizza a fondo lavello, fornelli, tavolo e piano della cucina: a volte non ci pensiamo, ma in queste aree tendono ad annidarsi molti germi e batteri. 
Un’altra sana abitudine è spazzare il pavimento della cucina dopo i pasti: in questo modo, lo manterremo più pulito ed eviteremo che colonie di formiche si avventino sui residui di cibo rimasti a terra.

pulizie-ecologiche-di-casa

Igiene del bagno e bucato

Per quanto riguarda l’igiene del bagno, il ritmo delle pulizie dipenderà molto da caso a caso, ad esempio dalla frequenza di utilizzo e dal numero di membri della famiglia. In linea generale, noi di AR Blue Clean consigliamo di igienizzare rapidamente ogni giorno i sanitari con panno e detergente, per poi dedicarsi a una pulizia più approfondita del bagno una volta a settimana. Questa veloce routine quotidiana permetterà all’ambiente di non sporcarsi eccessivamente e di avere sempre superfici salubri e splendenti. Non meno importante è ricordarsi di asciugare le pareti della doccia dopo ogni utilizzo, soprattutto per evitare la formazione di muffe, dato l’elevato tasso di umidità che si genera.

Un altro impegno da annotare nel planning delle pulizie di casa è il bucato. Questo, ovviamente, andrà organizzato a seconda della necessità e non ci sono regole precise e tassative sul quantitativo di lavatrici settimanali da fare, in quanto ciò dipende da molteplici fattori. Abbiamo inserito il bucato nel calendario giornaliero, perché difficilmente riusciremo a cavarcela con una sola lavatrice a settimana (magari!), considerando vestiti, asciugamani, strofinacci da cucina e lenzuola: di conseguenza, sarà necessario distribuire i lavaggi nell’arco di sette giorni per organizzarsi al meglio, anche con la stiratura. 
A tal proposito, ricorda anche di cambiare strofinacci e asciugamani molto frequentemente.

Il calendario settimanale delle pulizie di casa

Dopo aver visto l’organizzazione quotidiana, passiamo alle faccende domestiche da eseguire settimanalmente, ossia tutte quelle incombenze che, pur essendo importanti, possono essere svolte una o due volte a settimana. Un suggerimento: se hai la possibilità, suddividi i lavori nelle varie giornate, evitando di accumularli tutti nel weekend. Così facendo, il fine settimana avrai più tempo da dedicare allo svago e al meritato riposo! 
Inoltre ricorda: coinvolgere anche i bambini nelle faccende domestiche è utile sia per i genitori – che in questo modo si stressano meno – sia per la crescita personale dei più piccoli. 

Lavare i pavimenti, igienizzare il bagno e cambiare le lenzuola

Una o due volte a settimana è bene passare l’aspirapolvere su tutti i pavimenti della casa (o spazzarli con cura se non hai questo strumento) e lavarli per bene. A questo proposito, gli aspiratori multiuso AR Blue Clean sono molto comodi per l’igiene dell’ambiente domestico, perché, oltre a eliminare la polvere che si accumula sulle superfici, sono in grado di intervenire anche in situazioni “straordinarie”: essendo dei bidoni aspiratutto, infatti, possono rimuovere lo sporco grossolano (come residui di terra o cibo) e sporco liquido, cosa che un normale aspirapolvere non riesce a fare.

pulire tappeto aspiratore

Una volta o due settimana, dovrai spolverare i mobili, i divani e le poltrone – i bidoni multiuso AR Blue Clean possono essere adoperati anche per aspirare i tessuti, in quanto dotati di bocchetta adatta – e cambiare le lenzuola del letto. Inoltre, come anticipato, settimanalmente andrebbe igienizzato più a fondo il bagno

Pulire le maniglie delle porte e i bidoni della spazzatura

Le superfici da pulire in casa non finiscono mai, questo lo abbiamo appurato: tra queste ci sono anche alcuni oggetti che spesso passano inosservati, perché si tende a sottovalutare il loro livello di sporco. Stiamo parlando, in particolare, delle maniglie, degli interruttori della luce e dei telecomandi: essendo costantemente toccati da tutti i membri della famiglia, infatti, tendono a sporcarsi molto, quindi è bene detergerli con cadenza settimanale. 

Lo stesso vale per i bidoni della spazzatura che, dato il loro impiego, rientrano tra le superfici da pulire e sanificare molto frequentemente. 
Qualcosa che difficilmente passa inosservato, invece, sono gli specchi pieni di ditate e aloni! Non aspettare che siano visibilmente sporchi per prendertene cura: gli specchi della casa andrebbero lucidati ogni sette giorni, circa, in modo da averli sempre splendenti e privi di polvere.

Come organizzare le pulizie domestiche mensili

Non tutto ha la stessa priorità e questo vale anche per le faccende di casa (per fortuna!). Ci sono delle aree dell’abitazione, infatti, che si sporcano con meno frequenza e che possono essere pulite con cadenza mensile, lasciandoci un po’ più di respiro. Vediamo il planning delle pulizie di casa di ogni mese.

pulizia-terrazzi-balconi

La pulizia dei vetri e dei mobili alti

Il fatto che siano difficili da raggiungere non ci giustifica: anche la superficie dei mobili più alti va spolverata di tanto in tanto, se non vogliamo ritrovarci con un quantitativo di polvere difficile e scoraggiante da rimuovere! Una frequenza ideale per questo lavoro è quella mensile. Dato che ci sei, potresti anche approfittarne per eliminare le ragnatele che si formano sul soffitto: anche in questo caso, un aspiratore AR Blue Clean risolverà in fretta la situazione. 
Sempre circa una volta al mese, inoltre, puoi dedicarti alla pulizia dei vetri: sapevi che per le grandi vetrate esterne è possibile utilizzare l’idropulitrice?

Igienizzare frigorifero, lavatrice e lavastoviglie 

Per garantire un’ottima igiene, ti consigliamo di pulire l’interno del frigorifero circa una volta al mese e detergere a fondo anche il cassetto delle posate
Restando in tema di elettrodomestici, mensilmente è bene disinfettare il cestello della lavatrice con un lavaggio a vuoto ad alte temperature, inserendo un bicchiere di aceto di vino bianco o seguendo le indicazioni del produttore. Generalmente, il lavaggio a vuoto mensile è consigliabile anche per la lavastoviglie

Pulizie da svolgere con meno frequenza (ogni 3/6 mesi)

Infine, ci sono compiti che possono attendere più tempo per essere svolti. Spesso si tratta di lavori più impegnativi rispetto a quelli ordinari e che, di solito, basta eseguire durante i cambi di stagione o ancora più saltuariamente. Scopriamo quali sono.

Tappeti, tende e materassi

I tappeti vanno aspirati settimanalmente, ma il lavaggio approfondito può essere fatto con meno frequenza: in genere, infatti, un tappeto da living può essere pulito a fondo circa una o due volte all’anno. Fanno eccezione i tappetini di zone come la cucina o il bagno che richiedono molta più costanza (per quello del bagno, a seconda dell’utilizzo, si parla di una volta a settimana oppure di una volta ogni 2-3 settimane). Per maggiori indicazioni su come procedere, ti consigliamo di leggere il nostro approfondimento sulla cura dei tappeti.
Altre incombenze da svolgere con meno assiduità, ma comunque da inserire nel calendario delle faccende domestiche, sono il lavaggio delle tende, la pulizia accurata del materasso, delle trapunte e dei cuscini.

Porte, tapparelle e forno

Periodicamente, non dimenticare di igienizzare anche l’interno dei cassetti dei mobili e le ante degli armadi. In occasione dei cambi di stagione, inoltre, potresti approfittarne per fare delle pulizie più approfondite ed eliminare tutta la polvere accumulata dietro e sotto i mobili

Anche il forno può essere deterso meno assiduamente, ma molto dipende dalla frequenza di utilizzo: sapevi che per pulirlo puoi avvalerti di soluzioni pratiche ed ecologiche
Allo stesso modo, porte, infissi, tapparelle e persiane rientrano tra le superfici da lavare circa due volte l’anno. 
Il calendario delle pulizie, naturalmente, si infittisce un po’ se si hanno degli animali in casa. In questo caso, alle operazioni quotidiane e settimanali dovrai aggiungere anche la cura dei loro spazi e dei loro oggetti, in particolare ligiene della cuccia.

Ora che sai come organizzarti, non ti resta che scaricare il planning delle faccende domestiche oppure scoprire tutta la gamma di strumenti per la cura della casa AR Blue Clean, dai bidoni multiuso alle idropulitrici!

SCARICA QUI il nostro planning delle pulizie!

Potrebbero interessarti:

  • AR Blue Clean 36 Series 3670

  • AR Blue Clean 31 Series 3170

  • AR Blue Clean 1 Series 143