Sconti fino al 15% su idropulitrici Black Edition, accessori e detergenti. Promo valida dal 17 al 23 maggio.

Pulizia e dintorni

Costruire una scrivania fai da te in legno con cavalletti

9 Marzo 2023

BLOG
Costruire una scrivania fai da te in legno con cavalletti

Sei in cerca della scrivania perfetta, low cost e adatta alle tue esigenze? Per costruire una bellissima scrivania fai da te ti basteranno del legno, alcuni attrezzi da falegname e un po’ di manualità. Costruire una scrivania su misura non solo ti permetterà di avere un bel mobile personalizzato, ma ti darà anche la soddisfazione di aver creato qualcosa con le tue mani: dedicarsi al bricolage è anche un ottimo modo per “staccare” gli occhi dagli schermi dopo lunghe giornate di lavoro. Avere una scrivania comoda e spaziosa, infatti, ti consentirà anche di potenziare la produttività e stimolare al meglio la tua creatività.

In questo articolo ti guideremo attraverso i passaggi per costruire una scrivania fai da te, e ti forniremo consigli utili e suggerimenti per rendere il processo il più semplice e divertente possibile. Preparati a mettere alla prova le tue abilità manuali e a creare un pezzo unico che sarà il centro del tuo spazio di lavoro. 

Per questo progetto utilizzeremo il legno, materiale molto versatile e che puoi impiegare in diverse creazioni: è l’ideale anche per costruire una serra fai da te, una fioriera o una pergola, ma nulla vieta di scatenare con la fantasia e provare a darsi da fare con altri tipi di materiali. 

Costruire una scrivania fai da te in legno: l’occorrente 

Farsi costruire una scrivania dal falegname è più semplice, ma anche molto più costoso: questo progetto, invece, ti permetterà di ottenere una scrivania a costo quasi zero. La struttura che andremo a realizzare è minimal ma molto funzionale: si tratta di un piano in legno levigato e sostenuto da due cavalletti. Se un tempo regnavano in laboratori e officine, i tavoli a cavalletti oggi hanno conquistato il mondo del design, fino ad arrivare anche a quello del gaming. Lo stile minimal della scrivania non impedisce, però, di personalizzare lo spazio adiacente con altre suppellettili come una mensola, cassetti o un bel quadro appeso. Una struttura semplice, ma sfruttabile al massimo. 

Che legno utilizzare per fare una scrivania? 

Per costruire una scrivania fai da te puoi utilizzare del faggio: un legno la cui colorazione può variare dal biondo al rossiccio. Il legno di faggio è facilmente lavorabile, dotato di una buona resistenza agli urti, alle sollecitazioni e alla flessione: l’ideale, dunque, per realizzare un bel piano d’appoggio stabile e duraturo. È vero che, rispetto ad altri, questo tipo di legname risulta più sensibile all’attacco di tarli e funghi, ma non preoccuparti: ci sono sempre i nostri consigli su come prevenire ed eliminare i tarli del legno

Come alternativa, invece, puoi procurarti del legno di noce, molto bello ma più costoso, oppure dell’abete e della quercia, due opzioni molto valide ed economiche. Ti consigliamo – in ogni caso – di chiedere consiglio al tuo falegname di fiducia. Se invece vuoi utilizzare delle vecchie tavole di legno di riciclo nessun problema: purché solide e resistenti, sono le benvenute in questo progetto! 

Ecco dunque tutto il necessario per costruire una scrivania fai da te:

  • Una tavola di legno spessa almeno 2,5 cm;
  • Viti autofilettanti;
  • Colla per il legno;
  • Martello;
  • Cerniere per il legno; 
  • Trapano;
  • Vernice;
  • Levigatrice o carta vetrata.

Ora è tempo di mettersi all’opera!

scrivania fai da te

Crediti immagine: Stock Rocket/Shutterstock.com

 

Scrivania fai da te: ecco tutti i passaggi

Vediamo tutti gli step per realizzare i cavalletti, il piano della scrivania e, infine, il montaggio.

Come realizzare i cavalletti in legno

La prima cosa da fare è procurarsi i cavalletti: per semplificare le operazioni puoi acquistarli già pronti nei negozi specializzati, ma dato che siamo già operativi con legname, sega e quant’altro…perché non realizzare dei cavalletti in legno fai da te? L’ideale sono i cavalletti da carpenteria a coda di rondine. Costruirli è semplice, l’importante è prepare e assemblare correttamente tutti i vari pezzi di legno, ovvero i traversi e i montanti

Il primo passo da fare è realizzare dei listelli di legno: i montanti verticali di ognuno dei due cavalletti dovranno misurare 70 cm mentre le traverse, di congiunzione orizzontale tra i due montanti, dovranno misurare circa 40 cm. Una volta realizzati i listelli con l’aiuto di una squadra e di una sega, fissa orizzontalmente i traversi ai due montanti: puoi adoperare trapano e viti oppure fissare il tutto ad incastro per mezzo di alcuni pioli, da inserire nei rispettivi fori praticati alle estremità di ciascuno dei due listelli. Per svolgere questo passaggio, utilizza un trapano con la punta da 6 mm. In ciascun foro, applica della colla specifica per il legno: per un fissaggio perfetto assicurati di praticare la pressione necessaria, aiutandoti con un morsetto

Una volta ottenuti i quattro sistemi di montanti e traversi, uniscili due a due all’estremità superiore attraverso delle cerniere metalliche piatte: questo ti permetterà di formare la piega ad angolo acuto tipica del cavalletto. Fissa le cerniere con delle viti autofilettanti per il legno. Ancora un ultimo step: per assemblare correttamente il cavalletto è necessario applicare i cosiddetti regoli, ovvero delle barrette metalliche da fissare perpendicolarmente tra i due travetti inferiori. Questa operazione permetterà di regolare l’angolazione dei cavalletti, e di conseguenza la planarità del tavolo. 

Come realizzare il piano in legno 

Per costruire il piano della scrivania fai da te è necessaria una tavola di legno dello spessore di almeno 2,5 cm, che superi i cavalletti di più di 10 cm per ogni lato. Puoi acquistarla già pronta e fartela sagomare in un negozio di falegnameria, ma se preferisci costruirla da solo con materiale di riciclo, è importante che tu la ripulisca dalle impurità con una levigatrice o con della carta vetrata. Sapevi che c’è un modo per evitare il fastidio della grande quantità di polvere provocata da questa fase di lavorazione? Se disponi un aspiratore dotato di presa elettroutensile – come AR Blue Clean 37 Series 3770 – puoi collegare la levigatrice all’aspirattutto, che grazie all’avvio automatico start/stop si azionerà proprio mentre utilizzi l’utensile, aspirando la polvere e i detriti. 

 

Una volta pulita l’asse puoi scegliere se decorarla con delle vernici per legno e applicarvi una vernice fissante trasparente o una bella lastra in vetro o in plexiglass. Un trucco per rendere la scrivania più funzionale è quello di dotarla di un foro passacavi sul ripiano: utilizzando un seghetto, realizza un foro del diametro di circa 8 cm da posizionare in alto al centro della tavola. Addio nodi e intrecci: grazie a questo comodo foro avrai tutti i cavi sempre al loro posto. 

Ora che tutte le parti sono pronte, possiamo procedere al montaggio della scrivania. Andiamo a vedere come fare. 

Montaggio della scrivania 

La parte del montaggio della scrivania fai da te è piuttosto semplice: prendi la misura in cui intendi posizionare i cavalletti, avendo cura che le gambe non fuoriescano dalla sagoma del tavolo, e procedi applicando due regoli nella parte inferiore tramite due viti autofilettanti per il legno. Utilizzando l’avvitatore, fissa il pannello in legno ai cavalletti. 

Ora che la tua scrivania è terminata non resta che abbellirla e organizzarla al meglio.

scrivania fai da te montaggio

Crediti immagine: fizkes/Shutterstock.com

 

Come organizzare la scrivania?

Ordine maniacale o follia creativa? Dimmi che scrivania hai e ti dirò chi sei! 

Averne una costruita da soli è sicuramente una gran bella soddisfazione, ma come organizzarla per valorizzarla al meglio? Che tu sia amante del design minimalista o dello stile più industriale, ci sono alcune buone pratiche che è bene tenere a mente per mantenere la scrivania sgombra e utilizzabile

Il primo passo da fare per organizzare una scrivania è liberarla e sistemare bene la cancelleria nei rispettivi contenitori: portapenne, barattoli, raccoglitori.. è facile sbizzarrirsi e anche in questo caso è possibile optare per delle soluzioni fai da te. Una volta sistemati questi oggetti, è necessario tenere a mente quello che vogliamo fare con la nostra scrivania: il lavoro che svolgiamo ha bisogno di un pc? Necessitiamo di installare anche un doppio schermo? Allora dovremo tenere a mente lo spazio necessario per avere le braccia libere, per poter muovere il mouse agevolmente e anche di una sedia adatta per mantenere una postura corretta durante il lavoro. 

Riassumendo, ecco poche e semplici accortezze da seguire per tenere la tua scrivania fai da te pulita e in ordine

  • Una volta utilizzati, riponi al loro posto gli oggetti;
  • Attenzione ai fogli sparsi: meglio organizzarli in faldoni o cartellette; 
  • Rimuovi tutti gli oggetti superflui e gli ingombri non necessari;
  • Assicurati di tenere penne, matite e post it nei loro appositi contenitori;
  • Pulire il proprio ufficio è importante! Igienizza la scrivania circa ogni due giorni per eliminare la polvere e la sporcizia;

Non dimenticare, inoltre, di tenere sulla scrivania una bella pianta verde: certo, curarla non potrà darti gli stessi benefici del giardinaggio e nemmeno essere troppo utile per purificare l’aria, ma sicuramente renderà l’atmosfera meno fredda e darà all’ambiente un tono più elegante e curato. Assicurati ovviamente, tra una call e l’altra, di dare alla pianta le giuste attenzioni e di innaffiarla al bisogno. Chiedi informazioni al tuo vivaista di fiducia: saprà darti tutte le indicazioni su come prendersene cura meglio. A prendersi cura dei tuoi interni dopo i lavori di bricolage invece, ci pensano gli aspiratori AR Blue Clean

 

Polvere, addio! Scatenati senza paura con il fai da te grazie gli aspiratori AR Blue Clean 

Gli amanti del pulito e dell’ordine lo sapranno benissimo: che bello districarsi in tanti progetti fai da te ma… quanta polvere! La polvere e i trucioli sono spesso un materiale difficoltoso da asportare, specialmente se si lavora in un ambiente chiuso come il garage o la cantina. Sapevi che la linea di aspiratori Home & Garden è studiata appositamente per la pulizia di ambienti domestici e outdoor? I pratici bidoni aspiratutto permettono di prendersi cura di tutti gli spazi esterni, compresi quelli più difficili come garage e cantine, ma anche dell’auto. Insieme alle idropulitrici, gli aspiratutto sono dotati di una vasta gamma di accessori studiati nel dettaglio per rispondere a tutte le evenienze e per assicurare ottime performance che, unite alla velocità e alla grande facilità di utilizzo. rendono questi strumenti estremamente affidabili

AR Blue Clean 33 Series 3370 è un modello versatile e adatto a qualunque necessità: puoi utilizzarlo per aspirare la polvere dei tuoi lavori in garage ma anche utilizzarlo in combinazione con tanti accessori diversi. Se hai bisogno di rimettere a nuovo tappeti, moquette, poltrone, divani e i sedili dell’auto puoi applicare all’aspiratutto la spazzola per pulizia tappeti e poltrone; la bocchetta per fessure dal diametro di 35mm, invece, è l’ ideale per raggiungere gli angoli più remoti della casa. E se la bocchetta per fessure non ti basta, tra gli accessori trovi anche i tubi rigidi di aspirazione in plastica, fondamentali per raggiungere lo sporco annidato anche nei punti più impensabili. Un bidone aspiratutto, inoltre, ti permetterà di aspirare agevolmente i residui sia solidi che liquidi: una delle grandi differenze tra scopa elettrica, aspirapolvere e bidone aspiratutto.

Con i prodotti AR Blue Clean al tuo fianco, quindi, non hai nulla da temere se la tua passione per il bricolage e il fai da te causa un po’ di sporcizia in giro per casa, perciò… hai già dato un’occhiata ai prossimi progetti? Ecco come costruire una casa sull’albero o dei bellissimi mobili in pallet!

 

 

Crediti immagine di copertina: Ground Picture/Shutterstock.com