AR BlueClean / Pulizia e dintorni / Come asciugare un pavimento allagato con pompa sommersa e bidone aspiratutto

Come asciugare un pavimento allagato con pompa sommersa e bidone aspiratutto

asciugare-pavimento-allagato

Lavatrice che perde, tubi rotti, piogge violente sono tutte possibili cause di un allagamento in casa. Una situazione piuttosto delicata e stressante da affrontare che, però, se gestita con gli strumenti giusti, può essere risolta efficacemente in tempi rapidi. Ecco, allora, come asciugare un pavimento allagato usando la pompa sommersa e il bidone aspiratutto.

Come asciugare un pavimento allagato: consigli e strumenti adeguati

Prima di scoprire come asciugare un pavimento allagato, è opportuno fare una piccola premessa. Ci sono diversi scenari, infatti, che possono presentarsi: può essere un allagamento di lieve entità, gestibile autonomamente, oppure può trattarsi di una situazione più complessa che richiede quindi l’azione di personale qualificato (come un allagamento dovuto a una grossa inondazione, per esempio).

Anche la natura dei liquidi da trattare ci farà decidere se agire da soli oppure no: mentre le acque pulite, come l’acqua piovana o quella della rete idrica, possono essere in genere affrontate in autonomia, le acque che derivano da inondazioni (quindi contenenti possibili sostanze nocive o liquami, perché causate dallo straripamento di fiumi o provenienti dalle fogne) necessitano l’intervento di professionisti.

pompa-sommersa-pavimento-allagato

Un altro appunto riguarda la sicurezza: prima di entrare in una stanza allagata, accertati che l’alimentazione elettrica sia stata spenta (in caso non lo fosse, prima di staccare la corrente assicurati di poter svolgere questa operazione in modo totalmente sicuro, altrimenti rivolgiti a un professionista). Inoltre, quando ti accingi a lavorare in una zona allagata, è bene indossare delle protezioni come stivali di gomma antiscivolo e guanti.

Come asciugare un pavimento allagato in caso di allagamento di lieve entità

Se l’allagamento che ci troviamo di fronte non è particolarmente gravoso, possiamo cercare di ripristinare la situazione usando stracci, secchi e spugne; se viviamo al piano terra, inoltre, potrebbe farci comodo una scopa o un tergipavimento per spingere l’acqua all’esterno. Ma queste non sono le uniche opzioni possibili. Per risolvere il problema più in fretta e con minor fatica, perché non impiegare un pratico bidone aspira solidi e liquidi?

Se non ne hai mai sentito parlare, devi sapere che il bidone aspiratutto è un potente aspirapolvere che, a differenza dei modelli classici, ha la capacità di rimuovere tutti i tipi di sporco, compresi i liquidi. Per questo motivo è l’ideale per aiutarti a espellere con rapidità piccoli quantitativi d’acqua in caso di allagamento (con “piccoli quantitativi” intendiamo un livello d’acqua di circa 2 centimetri). Dato che questo strumento non lavora immerso nel liquido, in presenza di una mole d’acqua superiore bisognerà adoperare soluzioni differenti come la pompa sommersa, che vedremo fra poco.

Per queste operazioni l’aspiratutto va usato senza sacchetto: l’acqua, infatti, viene versata direttamente all’interno del bidone che, una volta riempito, andrà svuotato. Tranquillo, però, perché gli aspiratori multiuso solitamente vantano una capienza molto elevata. I prodotti AR Blue Clean, ad esempio, vanno dai 15 litri dell’articolo più piccolo ai 35 litri di quello più capiente. Inoltre, i modelli AR Blue Clean 37 Series 3770 e AR Blue Clean 36 Series 3670 sono dotati anche di tappo di scarico, utilissimo per svuotare il bidone senza dover aprire il coperchio.

pavimento-allagato-come-fare

Pompa sommersa: lo strumento indispensabile in caso di allagamenti più importanti

E di fronte a situazioni più impegnative – pensiamo, ad esempio, a un seminterrato allagato in seguito a un forte temporale – come asciugare il pavimento? In tal caso, dovremo avvalerci di una pompa sommersa. La pompa a immersione, infatti, è studiata appositamente per rimuovere grandi quantità d’acqua e opera all’interno del liquido da trattare. Alimentata da motore elettrico, la pompa va appoggiata sul pavimento del locale da drenare e si attiva grazie a un galleggiante che la fa accendere quando entra in contatto con l’acqua (al contrario, non appena l’acqua finisce, la pompa si spegne).

Esistono pompe sommerse per acque pulite e pompe per acque sporche, ovvero contenenti residui e impurità, come spieghiamo in questo articolo. AR Blue Clean offre entrambe le tipologie, ma se la tua necessità è asciugare un pavimento allagato dall’acqua di pioggia oppure in seguito a un guasto della lavatrice, molto probabilmente ti basterà un modello per acque chiare come ARUP Series 250 PC o ARUP Series 750 XC. In alternativa, se desideri un prodotto multifunzione (adatto sia ad acque chiare che scure) puoi optare per ARUP Series 750 PT. Infine, una volta rimosso il volume d’acqua principale, può nuovamente tornare utile il bidone aspiratutto per eliminare anche il liquido residuo, in alternativa all’uso di stracci, secchi, scope o tergipavimenti.

Cosa fare dopo aver asciugato il pavimento

Sempre in base all’entità dell’allagamento subito, dopo aver aspirato l’acqua dal pavimento, potrebbe essere necessario asciugare con cura anche i mobili, se si sono bagnati, ed eliminare a fondo l’umidità accumulata all’interno di pareti e pavimenti, per evitare la proliferazione di muffe e batteri, attraverso espedienti come l’apertura di finestre, l’utilizzo di ventilatori oppure l’impiego di un deumidificatore (in questo caso le finestre andranno chiuse), strumento molto utile in seguito ad allagamenti importanti.

Sapere come asciugare un pavimento allagato è fondamentale, ma anche conoscere qualche astuzia per evitare certi incidenti può essere utile: perché non leggi il nostro articolo dedicato a come prevenire l’allagamento del garage?

Potrebbero interessarti:

  • ARUP Series 250PC

  • ARUP Series 750XC

  • AR Blue Clean 31 Series 3170