AR BlueClean / Pulizia e dintorni / Pulire la bicicletta: tecniche e strumenti per farla risplendere

Pulire la bicicletta: tecniche e strumenti per farla risplendere

come pulire la bici

Una rinvigorente gita in bici in mezzo alla natura è senza dubbio un ottimo modo per rilassarsi, fare attività fisica e staccare la spina dalla quotidianità. Tornati a casa, però, al divertimento della scampagnata si aggiunge un’inesorabile incombenza: la pulizia della bicicletta! Soprattutto se si tratta di una mountain bike, che permette di sperimentare percorsi mozzafiato in mezzo al verde, è quasi inevitabile rientrare con il mezzo pieno di melma e fango, situazione che richiede quindi un immediato intervento per eliminare lo sporco. Vediamo allora come pulire la bici e quali strumenti utilizzare per farla risplendere prima della prossima gita!

Come pulire la bici in modo accurato

Sebbene non esistano regole fisse per determinare la frequenza con cui lavare la bicicletta, cosa che dipende molto dall’utilizzo che ne facciamo e delle condizioni climatiche in cui la usiamo, possiamo senza dubbio affermare che una regolare pulizia rappresenta un passaggio fondamentale per una corretta manutenzione. Esistono poi circostanze, come il rientro da un’escursione lungo sentieri e tracciati particolarmente fangosi, che ci impediscono di procrastinare questa operazione, in quanto melma e sporcizia finirebbero col causare l’usura precoce del mezzo. Ma come pulire la bici in modo corretto? Per capire come prendersene cura al meglio, vi suggeriamo due tecniche di pulizia differenti: la prima si basa sull’impiego dell’idropulitrice; la seconda, invece, prevede l’utilizzo del secchio o del tubo dell’acqua.

Come usare l’idropulitrice per pulire la bicicletta

Il primo metodo che vogliamo illustrarvi implica l’uso dell’idropulitrice, strumento ideale quando non si ha molto tempo a disposizione e si devono rimuovere grandi quantità di sporco. Per tale ragione, la consigliamo soprattutto per le mountain bike, in quanto consente di eliminare rapidamente e senza fatica melma e fango. Ecco l’attrezzatura  necessaria per procedere:

  • Idropulitrice adatta al lavaggio delle biciclette. A questo proposito, ti consigliamo un modello come Annovi Reverberi AR 117 oppure le versatili Twin Flow che, nella modalità Soft Cleaning, sono perfette per detergere moto, auto e bici.
  • Detergente per idropulitrici adatto alla pulizia delle biciclette.
  • Panno per l’asciugatura.
  • Lubrificante.

Per ottenere i migliori risultati dall’utilizzo dell’idropulitrice, è necessario seguire alcune accortezze. La peculiarità di questa macchina, infatti, è quella di lavorare con il getto d’acqua ad alta pressione, caratteristica che porta una serie di vantaggi in termini di performance pulenti in confronto a un normale tubo da giardino, poiché si riducono i tempi di lavaggio e la quantità di acqua utilizzata. Data la sua potenza, quindi, è opportuno agire con cautela quando si lava la bicicletta: ciò eviterà che l’alta pressione spinga l’acqua all’interno di parti sensibili, come i cuscinetti della sospensione e del movimento centrale. Passiamo in rassegna le principali accortezze da adottare:

  • Innanzitutto, mantieniti ad almeno un metro di distanza dal mezzo, in modo da procedere con la massima delicatezza; ciò è importante soprattutto quando agisci in prossimità di mozzi, movimento centrale, serie sterzo, ammortizzatori e reggisella, elementi sui quali consigliamo di non insistere eccessivamente.
  • La distanza può essere modulata e ridotta, invece, quando lavi il tubo trasversale e le gomme: in questo caso, facendo attenzione a non avvicinarsi eccessivamente, sfruttare la potenza dell’alta pressione sarà utile per rimuovere al meglio la sporcizia.
  • Generalmente è consigliabile usare il getto piatto, poiché, rispetto al puntiforme, risulta essere più leggero sulle componenti della bicicletta, ma altrettanto efficace.
come pulire la bici con idropulitrice

Ora che conosciamo gli accessori da utilizzare e gli accorgimenti da seguire per pulire la bici con l’idropulitrice, vediamo quali sono gli step da compiere per un corretto lavaggio, ricordando che i migliori risultati si hanno se si agisce quando il fango è ancora umido:

  1. Posiziona la bicicletta in piedi, appoggiandola a un muro o a una rastrelliera, e bagnala con un primo getto d’acqua ad alta pressione; inumiditi per bene i residui di fango, potrai rimuoverli sfruttando nuovamente la potenza dell’idropulitrice.
  2. Dopo questo primo passaggio, utile a eliminare lo sporco grossolano, passa al lavaggio con l’apposito detergente. Se l’idropulitrice possiede un serbatoio detergente integrato, puoi usufruire di questa comoda funzionalità; in caso contrario, puoi utilizzare il pratico schiumogeno in dotazione oppure il kit schiumogeno ad alta pressione che, rispetto al precedente, rilascia la schiuma ad alta pressione.
  3. Lasciato agire il prodotto per qualche minuto, è il momento di passare al lavaggio e al risciacquo della bici aiutandoti con la spazzola fissa, accessorio utilissimo per intervenire sul telaio e farlo tornare al suo antico splendore. Inoltre, come spiegato in precedenza, pur mantenendo un’adeguata distanza, puoi avvicinare un po’ il getto in prossimità di telaio e gomme: in questo modo sarai più efficace sullo sporco ostinato.
  4. Risciacquata con cura, non dimenticare l’asciugatura della bicicletta, step fondamentale per evitare l’ossidazione. L’ideale è procedere con un semplice panno pulito; nel caso decidessi invece di usare dell’aria compressa, ti consigliamo di fare attenzione al fatto che il getto non spinga l’acqua all’interno delle guarnizioni.
  5. L’ultimo passaggio è la lubrificazione della catena e di tutte le parti in movimento, operazione imprescindibile per mantenere la bici in perfetto stato.
come pulire la bici detergente

Come pulire la bicicletta senza idropulitrice

Come abbiamo detto, l’idropulitrice è un alleato perfetto quando si ha poco tempo e c’è molto sporco da eliminare. Vediamo ora come pulire la bici con un metodo più “tradizionale”, che non prevede quindi l’utilizzo del getto ad alta pressione, ma l’impiego del secchio o del tubo dell’acqua. Per svolgere un ottimo lavoro, ecco i principali accessori da avere a disposizione:

  • Cavalletto
  • Detergente specifico per biciclette e sgrassatore per la trasmissione.
  • Spugna, spazzole adatte alla pulizia delle bici, panni per l’asciugatura.
  • Secchio, tubo dell’acqua.
  • Pulisci catena, un accessorio specifico per la pulizia della catena.
  • Lubrificante.

Recuperata l’attrezzatura necessaria, vediamo quali sono i passaggi che ti consigliamo di seguire per rimettere a nuovo il tuo veicolo:

  1. Innanzitutto, per pulire accuratamente la bicicletta, l’ideale è sistemarla su un cavalletto da meccanico o da esposizione.
  2. Se il mezzo è particolarmente sporco, ti suggeriamo di cospargerlo con un detergente specifico e di lasciarlo agire, in modo che la sporcizia si sciolga con più facilità.
  3. Nel frattempo puoi dedicarti alla pulizia della trasmissione, sezione che richiede una certa pazienza in quanto, generalmente, presenta cospicue quantità di grasso e detriti. Dopo aver applicato uno sgrassatore studiato per questa parte della bici e averlo fatto agire per qualche minuto, puoi rimuovere lo sporco presente con l’ausilio di spazzole specifiche. Per quanto riguarda la catena, ti proponiamo anche di utilizzare il pulisci catena, strumento mirato e particolarmente efficace.
  4. A questo punto puoi sciacquare la trasmissione con un semplice secchio o con la canna dell’acqua, approfittandone per lavare anche il resto della bicicletta dal prodotto precedentemente usato. Inoltre, ricorda di prenderti cura dei freni, seguendo le procedure adeguate.
  5. È quindi il momento di pulire tutta la bici accuratamente: dopo aver distribuito il detergente specifico, cerca di raggiungere tutte le parti del veicolo con l’aiuto di spugna e di spazzole adatte. Per le ruote della mountain bike, in particolare, potresti aiutarti con una spazzola a setole dure, se c’è molto fango presente.
  6. Quando sei sicuro di aver lavato con cura ogni sezione, non ti resta che sciacquare il mezzo usando nuovamente un secchio o la canna dell’acqua. Seguirà quindi l’asciugatura, da svolgere secondo le indicazioni descritte in precedenza, e la lubrificazione di tutte le parti in movimento.

Come hai visto, il lavaggio della bicicletta rappresenta un’operazione imprescindibile per averla sempre bella e funzionante. Ora che sai come pulire la bici correttamente, potresti scoprire qualcosa di più anche sulla detersione dell’automobile, lavoro importantissimo per mantenere anche il veicolo sempre in perfette condizioni.

Potrebbero interessarti:

  • Twin Flow

  • Detergente per la pulizia di moto e bici

  • Spazzola fissa per idropulitrice