Sconti fino al 15% su idropulitrici Black Edition, accessori e detergenti. Promo valida dal 17 al 23 maggio.

Pulizia e dintorni

Pulizia del cantiere edile con idropulitrici e aspiratori professionali

13 Aprile 2023

BLOG
Pulizia del cantiere edile con idropulitrici e aspiratori professionali

A causa della natura delle lavorazioni e dei materiali utilizzati in edilizia, capita spesso che impalcature, macchinari, utensili, veicoli e superfici vengano attaccate da grandi quantità di polvere e di sporco. La pulizia di strutture e veicoli è, infatti, un problema annoso che necessita di soluzioni e strumenti rapidi ed efficaci. Lavorare in un cantiere pulito significa non solo aumentare l’efficienza e migliorare la produttività dell’ambiente, ma anche garantire la sicurezza dei lavoratori. Avere degli strumenti di cleaning performanti, sia in cantiere sia nella pulizia dell’ambiente industriale significa risparmiare tempo ottenendo risultati altamente professionali. Annovi Reverberi, forte della sua esperienza decennale nel settore, ha risposto alla sfida proposta dal mondo del cleaning edile e industriale attraverso la linea AR Blue Clean Professional. La gamma, che si compone di idropulitrici a caldo, a freddo, a scoppio e di aspiratori potenti, nasce per soddisfare appieno le diverse esigenze lavorative di tutti quei professionisti che ricercano negli strumenti di pulizia affidabilità, prestazioni elevate e velocità di utilizzo. 

Costruiti con materiali di alta qualità, le idropulitrici e gli aspiratori AR Blue Clean sono in grado di sopportare utilizzi gravosi e continuativi: ideali – dunque – per rimuovere lo sporco più difficile. Per agevolare la scelta della forza pulente più adatta, i prodotti della linea professional sono suddivisi in due categorie

 

  • LIGHT PRO, per lavori di pulizia abbastanza frequenti e che richiedono buone capacità lavanti o aspiranti;
  • HEAVY PRO, per utilizzi molto frequenti che richiedono le massime prestazioni.

 

Anche nel campo dell’edilizia, poter contare su idropulitrici e aspiratori professionali Annovi Reverberi è molto vantaggioso: grazie alla loro praticità e alla vasta gamma di accessori disponibili, riescono ad assolvere a svariate funzioni e dunque a sostituire alcuni macchinari. Vediamo come impiegarle al meglio. 

 

Quali idropulitrici usare per la pulizia di facciate e pareti edili

Nel mondo dell’edilizia, chi adopera le idropulitrici ha spesso la necessità di: 

  • Lavare facciate, piazzali e muri;
  • Rimuovere intonaci o cemento deteriorato;
  • Lavare macchinari e attrezzature.

Per questo motivo è di fondamentale importanza scegliere l’idropulitrice più adatta alle proprie esigenze specifiche

 

Le idropulitrici più adatte per la pulizia delle facciate e delle pareti edili

La pulizia di facciate e pareti edili è senza dubbio uno dei compiti più difficili e gravosi. Per lavori su parete, come la rimozione dell’intonaco, è bene servirsi di idropulitrici ad acqua fredda che abbiano una buona pressione unita ad una buona portata d’acqua, come le idropulitrici light pro della Serie 6 di Annovi Reverberi. 

AR Blue Clean 6 Series 680 è l’idropulitrice a freddo portatile che spicca per la sua versatilità: comoda e facile da trasportare, vanta una pressione massima di 150 bar, una portata massima di 600 l/h e una potenza di 2,6 kW. Inoltre monta una pompa a 3 pistoni in acciaio inox temperato con riporto ceramico con sistema biella-manovella, testa pompa in ottone e un motore elettrico monofase a induzione con protezione termica, ed è dotata di regolatore della pressione e di sistema di aspirazione del detergente incorporato. 

idropulitrice a freddo portatile

L’idropulitrice a scoppio è un’altra ottima soluzione per la pulizia delle pareti: in particolare, i modelli appartenenti alla linea Professional AR Blue Clean sono stati ideati da Annovi Reverberi proprio per la pulizia nel settore agricolo ed edile, dove sono richieste flessibilità, prestazioni elevate e soprattutto un’ottima manovrabilità. Queste macchine montano delle pompe progettate in Italia da Annovi Reverberi, e sono costruite con materiali di qualità e anti-corrosione come l’ottone, che ne garantiscono la massima potenza, robustezza e affidabilità. Offrono, quindi, una lunga durata di utilizzo ed un’estrema facilità di manutenzione. L’idropulitrice professional 14 Series 1445 carrellata monta una pompa a 3 pistoni assiali comandati dal piattello oscillante, con testa in ottone. La pressione massima, in questo caso, è di 220 bar e la portata di 660 l/h. Il carrello, completo di manico con due ruote e piedini antivibranti, la rende pratica e facile da trasportare, ideale per intervenire tempestivamente in tutti i punti del cantiere. 

 

idropulitrice pulizia cantiere

 

Sabbiare con l’idropulitrice: versatilità ed efficienza in una sola macchina

L’ampia versatilità nell’utilizzo rende le idropulitrici Annovi Reverberi degli strumenti “tutto in uno”. In cantiere sono perfette persino per la sabbiatura. È infatti possibile utilizzarle in combinazione con il kit lancia sabbiante pro, che si compone di una prolunga completa di testina sabbiante e di un tubo trasparente dotato di una sonda in acciaio per l’aspirazione della sabbia. Grazie a questo kit è possibile trattare le superfici e i muri direttamente con l’idropulitrice, ottenendo lo stesso standard qualitativo di una sabbiatrice

A seconda dell’ampiezza della superficie da trattare, per questo tipo di utilizzo sono disponibili due formati di sabbia, in confezioni da 5 Kg o da 25 Kg. Un’ottima soluzione, dunque, per sabbiare le superfici edili e rimuovere così ruggine, tracce di vernice e altri residui particolarmente ostinati da diversi materiali, come metallo, legno e cemento. La tecnica della sabbiatura permette, inoltre, di ripulire le pareti dallo smog

 

Il lavaggio delle superfici piane e la rimozione dei detriti: quale idropulitrice e aspiratore scegliere

Tra le attività più frequenti di pulizia in cantiere ci sono il lavaggio delle superfici piane e la rimozione efficace dei detriti: scopriamo quali sono gli strumenti più adatti a questi scopi.

 

Lavare le superfici piane con l’idropulitrice

Oltre che occuparsi della pulizia di facciate, muri e rivestimenti, all’interno del cantiere edile è necessario tenere pulite le superfici piane da polvere, muffa, incrostazioni e smog. Per ottenere risultati brillanti, in questa tipologia di cleaning è necessario adoperare l’acqua calda: l’effetto sgrassante del calore, unito all’alta pressione permette una corretta detersione dell’ambiente edile e delle superfici che si trovano a contatto con sporcizia e polveri. Le idropulitrici ad acqua calda della linea Professional sono, infatti, gli strumenti ideali per la pulizia delle superfici piane.

Il modello 78 Series 7870 permette di utilizzare fino a 200 bar di pressione per eliminare anche lo sporco più ostinato. Questa idropulitrice è alimentata a gasolio ed è dotata di un serbatoio da 15l con tappo di scarico, serbatoio detergente incorporato da 5l e bruciatore a chiocciola azionata da motore elettrico indipendente, doppia serpentina e fondo in cemento refrattario. È possibile equipaggiare questo modello con la lancia rotante PRO o con una spazzola per pavimenti, accessori molto utili che garantiscono ottimi risultati nella pulizia di superfici di grandi dimensioni. La lancia rotante PRO, infatti, produce un getto d’acqua cilindrico, concentrato e molto potente. Questa lancia è indicata per la rimozione dello sporco più ostinato come muffa, muschio e graffiti su superfici esterne in pietra. Patio Cleaner PRO è la spazzola per pavimenti dotata di regolatore di pressione, anch’essa in grado di eliminare lo sporco da superfici di ampie dimensioni. Grazie alla rotazione a 360 gradi dei due ugelli di cui è composto, questo accessorio garantisce una pulizia precisa, veloce e uniforme. Agendo sull’apposita leva, è inoltre possibile modulare l’intensità del getto d’acqua in base alla superficie da pulire. 

 

idropulitrice per cantiere

 

Non dimentichiamo inoltre che, oltre a garantire ottimi risultati con un notevole risparmio di tempo, l’idropulitrice dal punto di vista ambientale è anche più sostenibile di altri strumenti: la potenza del getto infatti, se confrontata con il “classico” tubo di gomma, permette un risparmio fino all’85% di acqua, e la necessità di una minor quantità di detergente impatta anche sugli scarichi reflui.

 

Rimuovere i detriti solidi e liquidi 

Tra scavi, movimentazione di sostanze e demolizioni, in edilizia bisogna prestare particolare attenzione alle polveri e ai residui solidi e liquidi. È bene quindi dotarsi di aspiratori professionali robusti e capienti, che possano essere trasportati agevolmente per tutto il cantiere. La linea professional di AR Blue Clean comprende macchine adatte anche per questo tipo di esigenze, come la vasta gamma di aspiratori per solidi e liquidi, progettati per la pulizia dello sporco più intenso e per cui è richiesta una maggior capacità di raccolta. Questi potenti aspiratori sono estremamente manovrabili e di facile utilizzo,  garantendo prestazioni calibrate su misura per ogni esigenza. Grazie alle loro caratteristiche tecniche sono in grado di raccogliere con estrema facilità grosse quantità di sporco grossolano e liquido, lasciando le superfici di lavoro pulite. 

I numerosi accessori professionali di cui sono dotati ne migliorano le prestazioni e ne rendono ancora più agevole l’utilizzo. Un ottimo modello per la pulizia dell’ambiente edile è l’aspiratore per polveri e liquidi professionale 43 Series 4300. Il capiente fusto di raccolta è in acciaio inox, l’alimentazione a 2 motori bi-stadio permette di disporre di una potenza di 2400W. Il fusto basculante agevola lo svuotamento della macchina, mentre le due ruote pivottanti conferiscono stabilità. Le due ruote posteriori, invece, sono dotate di battistrada in gomma, permettendo di spostare l’aspiratore agevolmente attraverso il cantiere. 

aspiratore cantiere

L’idropulitrice più adatta per la pulizia dei macchinari 

In un cantiere edile, la rimozione dello sporco da macchinari e attrezzi è una procedura indispensabile e da svolgere frequentemente: la corretta pulizia ne contrasta l’usura, permettendo a questi dispositivi di durare più a lungo. Se infatti, per utensili di piccole dimensioni si può ricorrere ad un lavaggio “manuale”, ripulire in questo modo mezzi come ruspe e betoniere diventa impossibile.

L’idropulitrice professionale si rivela uno strumento essenziale da avere in cantiere, utile per eseguire una pulizia accurata degli strumenti riducendo i tempi dedicati a questa attività. Anche per far fronte a questo tipo di esigenza è consigliabile impiegare un’idropulitrice a scoppio, come il modello 14 Series 1475. Questa idropulitrice è particolarmente comoda da trasportare, in quanto equipaggiata con carrello completo di manico con due ruote pneumatiche gonfiabili e due piedini antivibranti. La macchina è inoltre dotata di aspirazione detergente incorporata che, grazie anche ad una pressione massima di 280 bar e di una portata di 960 l/h, riesce a detergere al meglio ogni tipo di incrostazione dai macchinari in edilizia. 

 

pulizia cantiere idropulitrice

 

Abbiamo visto come, all’interno del mondo dell’edilizia, ad ogni esigenza specifica corrispondano uno o addirittura più modelli di idropulitrici professionali Annovi Reverberi. La sfida nella pulizia in ambito edile è quella di rispondere contemporaneamente alle esigenze di performance elevate e di praticità che questo campo richiede: una sfida che, grazie ai prodotti della linea professional e all’esperienza decennale di Annovi Reverberi, è possibile vincere in modo completo.

 

Crediti immagine copertina: Roberto Sorin/Shutterstock.com