AR BlueClean / Non categorizzato / Come pulire il granito: consigli e indicazioni per prendersi cura di questo materiale

Come pulire il granito: consigli e indicazioni per prendersi cura di questo materiale

Come pulire il granito

Il granito è un materiale particolarmente usato negli edifici residenziali. Può essere utilizzato per i pavimenti, interni ed esterni, ma anche per superfici come i ripiani della cucina e del bagno. Si tratta di una pietra naturale resistente e non particolarmente difficile da pulire. Tuttavia, è necessario conoscere alcune accortezze per evitare di impiegare prodotti sbagliati, che potrebbero rovinarla, e sapere come prendersene cura nella quotidianità. 

Vediamo, dunque, come pulire il granito, cosa fare in caso di macchie e come tenerlo sempre lucido.

Pulire il granito: quali errori evitare?

Trattandosi di una pietra naturale, il granito richiede attenzioni simili a quelle di altre superfici di questo genere. Ecco alcune cose da sapere:

  • Generalmente, bisognerebbe evitare di trattarlo con sostanze acide come aceto, acetone, limone, e non adoperare nemmeno prodotti anticalcare per non rischiare di danneggiarlo.
  • Essendo piuttosto poroso, è importante intervenire subito in caso di macchie: questo, infatti, eviterà che lo sporco venga assorbito dalla superficie e che diventi difficile da eliminare. 
  • Vanno impiegati panni e spugne morbidi, che non abbiano dunque azione abrasiva, per non rischiare di graffiarlo. 

Come pulire il granito

Come pulire il granito in casa, dai ripiani di bagno e cucina ai pavimenti

Per pulire le superfici di granito all’interno di casa non possiamo affidarci agli stessi detergenti usati normalmente per le altre superfici. Per preservare la bellezza di questa pietra e mantenere la sua lucentezza, è infatti fondamentale avvalersi di un detergente neutro (come ad esempio il sapone di Marsiglia) o di un prodotto specifico, acquistato presso rivenditori specializzati. Il sapone di Marsiglia, data la sua delicatezza, è una soluzione consigliata per tantissimi lavori domestici, dall’igiene del pavimento in cotto alla cura del divano.

Come pulire i ripiani in granito 

Per detergere un ripiano di granito in cucina o in bagno, potresti creare una miscela a base di sapone per i piatti. Basta diluire un cucchiaino di prodotto con dell’acqua e versare il tutto in un flacone spray. Successivamente, dovrai spruzzare leggermente la superficie con questa soluzione, passare un panno in microfibra e lasciare che si asciughi. 

I piani da lavoro della cucina andrebbero puliti dopo aver cucinato, o comunque quotidianamente, in modo da evitare che schizzi di cibo, residui di grasso, unto o sostanze acide possano intaccare il granito. Anche le superfici del bagno, ad esempio quelle di un lavello, andrebbero passate rapidamente dopo ogni utilizzo, e igienizzate in modo approfondito ogni settimana. A questo proposito, forse può interessarti il nostro planning delle pulizie domestiche!

Come pulire il granito

Come pulire i pavimenti in granito interni

I pavimenti in granito interni andrebbero spazzati o aspirati ogni giorno, soprattutto perché sabbia, sporco e residui possono graffiarli facilmente. Per un risultato più rapido ed efficace, puoi usare gli aspiratori multiuso AR Blue Clean. Si tratta di strumenti più versatili e potenti rispetto a un normale aspirapolvere: permettono, infatti, di rimuovere lo sporco grossolano e i liquidi. Per saperne di più, perché non leggi il nostro articolo sulla differenza tra bidone aspiratutto e aspirapolvere?

Anche per i pavimenti, naturalmente, dovremo optare per un prodotto neutro o un sapone specifico. Se vuoi realizzare una soluzione casalinga puoi miscelare:

  • 3 litri di acqua;
  • 3 cucchiai di bicarbonato;
  • 1 noce di sapone di Marsiglia;
  • 10 cucchiai di alcol.

Successivamente, dovrai inumidire con questa miscela uno straccio in microfibra e passarlo sulla superficie.

Come pulire il granito esterno

Similmente al granito interno, anche per i pavimenti esterni dovremo fare attenzione a usare esclusivamente detergenti neutri, evitando sostanze che potrebbero danneggiarli. 

Come abbiamo visto negli articoli dedicati alla pulizia dei pavimenti outdoor e alla cura dei pavimenti esterni porosi, per le superfici in pietra naturale sarà necessario agire con costanza, per evitare che lo sporco si sedimenti. 

Per la pulizia ordinaria consigliamo di spazzare per bene e poi, per un lavaggio approfondito, si può optare per l’utilizzo dell’idropulitrice domestica, mantenendosi a un’adeguata distanza dalla superficie in modo da agire con maggiore delicatezza. La macchina può essere abbinata ad appositi accessori come, ad esempio, Patio Cleaner Deluxe Chem, ideale per lavare in modo omogeneo aree di ampie dimensioni. Quest’ultimo è compatibile con molte idropulitrici AR Blue Clean, inoltre è dotato di serbatoio integrato, che puoi riempire con l’apposito detergente per muri e pietre, adatto anche al granito.

In ogni caso, per qualsiasi dubbio rispetto ai prodotti e alle tecniche più adatti, ti consigliamo di informarti sempre presso la ditta installatrice.

AR Blue Clean 3 Series 396

Pulire il granito macchiato: come fare?

Se ci accorgiamo troppo tardi che qualcosa ha macchiato la superficie e che si è formato un alone, dovremo intervenire in modo diverso in base alla sostanza interessata. Ecco alcuni esempi:

  • Macchie di tipo oleoso: per eliminarle si può tentare con un composto cremoso a base di acqua e gesso. Questa pasta andrà applicata sulla zona incriminata, coperta e lasciata agire per circa mezz’ora. Successivamente, toglieremo il composto e laveremo con del sapone di Marsiglia. 
  • Macchie ostinate (come quelle di vino e caffè): in questo caso puoi miscelare del bicarbonato di sodio con dell’acqua ossigenata, formando un composto denso. Quest’ultimo andrà posto sull’alone e coperto con della pellicola trasparente, fissata alla superficie con del nastro adesivo. La miscela andrà lasciata in posa per circa 24 ore.

Come pulire il granito

In ogni caso, prima di applicare qualsiasi sostanza sul granito, è bene testare prima il prodotto in un angolo nascosto per accertarti che non danneggi in alcun modo il materiale.

Come tenere lucido il granito

Il granito per interni ha spesso una finitura lucida che, con il passare degli anni, può tendere a opacizzarsi. Il primo passo per mantenere la lucentezza della superficie è detergerla regolarmente secondo le indicazioni che abbiamo visto. Anche l’abitudine di usare sottobicchieri e tovagliette sui ripiani della cucina, evitando le macchie, aiuta a preservarne la bellezza. 

Il granito installato in casa generalmente ha subito un trattamento che contribuisce a mantenerlo lucido e che lo protegge maggiormente dagli aloni. In base al trattamento ricevuto e al grado di usura, potrebbe essere necessario un periodico intervento manutentivo che ne rinnovi la brillantezza. Per saperne di più sul tipo di manutenzione da svolgere e la frequenza con cui effettuarla, consigliamo di confrontarsi con la società installatrice. 

Per pulire correttamente il granito, dunque, servono solo piccole accortezze che ci aiutano ad averlo sempre in buone condizioni. Anche la possibilità di utilizzare strumenti pratici e potenti, come aspiratori multiuso e idropulitrici, permette di rendere questa operazione più semplice e veloce: scopri tutta la gamma di bidoni aspiratutto AR Blue Clean e la linea Home & Garden di idropulitrici per la casa!

Potrebbero interessarti:

  • AR Blue Clean 36 Series 3670

  • Patio Cleaner Deluxe Chem

  • AR Blue Clean 1 Series 143