Sconti fino al 15% su idropulitrici Black Edition, accessori e detergenti. Promo valida dal 17 al 23 maggio.

Consigli d'uso

Come lavare la moto o lo scooter con l’idropulitrice: suggerimenti e indicazioni per un risultato perfetto

24 Ottobre 2023

BLOG
Come lavare la moto o lo scooter con l’idropulitrice: suggerimenti e indicazioni per un risultato perfetto

Se sei amante delle due ruote e non vedi l’ora che arrivi un weekend soleggiato per fare un giro saprai che, per avere questi mezzi sempre belli e funzionanti, bisogna curarli e lavarli spesso: avendo molte componenti esposte, infatti, la moto e lo scooter necessitano di una manutenzione costante e di essere lavati facendo particolare attenzione.

La domanda quindi è: come lavare moto e scooter in modo efficace e senza troppa fatica? A tal proposito esistono vari strumenti; tra questi, un metodo che prevede anche l’utilizzo dell’idropulitrice: se usata nel modo giusto, infatti, questa macchina è un vero portento nella cura dei veicoli a due ruote.

 

Lavare la moto con l’idropulitrice: vantaggi e accortezze da usare

L’idropulitrice rappresenta un’ottima soluzione per il lavaggio della moto e dello scooter, ma anche per la pulizia della bici e per lavare l’auto. Da una parte, infatti, l’idropulitrice riduce il consumo di acqua rispetto al classico tubo da giardino, dall’altra diminuisce il tempo e la fatica impiegati per il lavoro, in quanto rimuove lo sporco in modo rapido ed efficace. 

Vediamo come lavare la moto con l’idropulitrice usando le giuste accortezze.

Scegliere l’idropulitrice idonea per questa applicazione

Sul mercato possiamo trovare idropulitrici con potenze diverse e non tutte sono adatte alla pulizia della moto: il primo passo, quindi, è individuare l’articolo adeguato. AR Blue Clean, per esempio, propone numerose idropulitrici domestiche che permettono di agire in modo efficiente ma delicato. Fra queste ci sono AR Blue Clean 3 Series 387 e 3 Series 397: compatte, facili da usare ed estremamente efficaci, sono dotate di una pressione massima di 150 e 160 bar; due macchine adatte quindi al lavaggio di scooter e motociclette. 

Generalmente è sconsigliato orientarsi verso idropulitrici a gas (quelle AR Blue Clean sono elettriche) perché tendono a essere troppo potenti per la cura di un veicolo a due ruote. In ogni caso, se non sai come scegliere l’idropulitrice, i nostri prodotti sono tutti corredati dal Blue Clean Level, simbolo che permette di capire anche ai meno esperti le funzionalità della macchina e, quindi, le sue applicazioni.

 

come lavare la moto

Crediti immagine: Attapol Yiemsiriwut/Shutterstock.com

 

Come lavare la moto con l’idropulitrice

Prima di cominciare, ricorda di posizionarti all’ombra: se la giornata è molto calda e il sole batte sul veicolo, il detergente potrebbe asciugarsi in fretta e lasciare degli aloni. 

Inoltre, è necessario coprire parti delicate come il tubo di scarico e le prese d’aria.

Per quanto preziosa ed efficace, non possiamo avvalerci solo dell’idropulitrice per un lavoro ben fatto, soprattutto se vogliamo pulire con cura gli angoli più difficili e delicati. Abbiamo quindi bisogno di alcuni accessori. Ecco quali: 

  • spugna morbida o guanto spugna in microfibra: servirà per distribuire il sapone sulla superficie della moto e sgrassarla;
  • spazzolino morbido: puoi adoperare uno spazzolino da denti per raggiungere gli angoli più ostici e minuti;
  • spazzola per la catena: si tratta di uno strumento specifico per questo componente;
  • panni per asciugare: panni in microfibra o in camoscio andranno benissimo per asciugare il veicolo dopo il lavaggio;
  • cera: dopo l’asciugatura, eventualmente, si può lucidare la carrozzeria con la cera.

Vediamo ora i principali passaggi per lavare la moto.

 

1 – Prelavaggio

Il prelavaggio è utile a rimuovere lo sporco grossolano: se non venisse eliminato, infatti, verrebbe strofinato sulla superficie dalla spugna, causando macchie e graffi. Per questo passaggio dovrai usare l’idropulitrice e spruzzare sul veicolo un getto d’acqua e detergente per bici e moto. Ricordati di mantenere la lancia alla giusta distanza dal mezzo, ossia almeno un metro: infatti, è bene non avvicinare l’ugello dell’idropulitrice a componenti come cuscinetti, guarnizioni, catena, impianto elettrico e strumentazione. Puoi avvicinarti di più, invece, mentre lavi le ruote, la carrozzeria o il parabrezza.

Dopo aver lasciato il sapone agire per qualche minuto, sciacqualo con un altro getto d’acqua.

 

 

2 – Pulizia del sistema di trasmissione e dei cerchioni

Dopo questo step iniziale, puoi passare alla pulizia vera e propria. Il nostro suggerimento è di iniziare da una delle sezioni più sporche, ossia il sistema di trasmissione, utilizzando un prodotto adatto e la spazzola per la catena (dritta fondamentale: concluso il lavaggio e l’asciugatura della moto, dovrai ricordare di lubrificare la catena). 

Terminato con la trasmissione, passa ai cerchioni, sempre adoperando un detergente apposito; finito di sgrassarli, li risciacqueremo con l’idropulitrice.

3 – Lavaggio della moto con spugna e detergente

Ora che ti sei occupato delle parti più sporche, puoi igienizzare il resto della moto. Per farlo miscela in un secchio del detergente con dell’acqua e distribuisci la soluzione con una spugna morbida. Se questa si sporca molto durante il lavaggio, andrà pulita per bene prima di proseguire, oppure andrà sostituita con una pulita. 

Lo sporco è particolarmente ostinato? In tal caso evita di sfregare in modo aggressivo, perché potresti danneggiare la superficie; piuttosto, prendi in considerazione l’idea di fare più cicli di lavaggio per un risultato ottimale.

 

lavare motoCrediti immagine: kajeab_pongsiri/Shutterstock.com

 

4 – Risciacquo

Una volta sgrassata e detersa per bene, la moto dovrà essere risciacquata, operazione per cui puoi usare nuovamente l’idropulitrice. Un consiglio: non attendere troppo tempo tra l’insaponatura e il risciacquo, onde evitare che il detergente si asciughi e che possano formarsi fastidiosi aloni.

5 – Asciugatura

Concluso il lavaggio, non ti resta che asciugare tutta la superficie con un panno in microfibra o in camoscio. Al termine, puoi ripassare con un panno asciutto per togliere l’acqua dagli angoli nascosti o lucidare ulteriormente i dettagli. Molti appassionati di moto utilizzano anche un compressore per eliminare l’acqua dagli interstizi.

6 – Dopo il lavaggio: l’inceratura della moto

Finito di pulire e asciugare, puoi lucidare la carrozzeria con della cera specifica, operazione utile sia per rendere la moto bella esteticamente, sia per proteggerla ulteriormente. 

 

idropulitrice moto

 

Come pulire la sella della moto?

Per quanto riguarda la cura della sella, ti consigliamo di accertarti del materiale di cui è composta e di affidarti a prodotti appositamente formulati per detergerla e proteggerla. Sul mercato, infatti, esistono dei prodotti specifici per pulire e far durare maggiormente nel tempo i sedili in pelle o similpelle.

 

Cosa non fare quando si lava la moto: 4 errori da evitare

Abbiamo visto tutto quello che c’è da fare per un lavaggio perfetto ma… quali sono le cose da non fare quando si lava la moto? Ecco 4 errori da evitare

  • lavare la moto quando è ancora calda: il contatto con l’acqua fredda causerebbe uno sbalzo termico che potrebbe provocare delle crepe;
  • strofinare troppo forte per eliminare gli insetti morti: se non fai attenzione, il movimento meccanico potrebbe danneggiare la vernice, quindi è meglio procurarsi un prodotto adatto e lasciarlo agire per il tempo necessario; 
  • dimenticarsi di lubrificare la catena: è una delle zone più esposte allo sgocciolamento, da lubrificare a dovere per evitare futuri problemi;
  • usare detergenti per uso domestico o saponi per auto: le parti verniciate della moto sono molto più delicate di quanto si possa pensare e sostanze chimiche troppo aggressive rischierebbero di danneggiare i suoi componenti metallici.

 

A quali detergenti affidarsi, dunque, per una pulizia ottimale della nostra amata motocicletta? 

 

Lavaggio della moto: che sapone usare

Così come per l’automobile, è sempre consigliabile optare per dei prodotti mirati, quando si parla di detergenti. Questi ultimi, infatti, sono studiati appositamente per rimuovere dalla moto lo sporco causato dagli agenti atmosferici, dai detriti stradali, dagli insetti incrostati, senza però aggredire e danneggiare la vernice e le componenti del mezzo, cosa che rischieremmo di fare affidandoci a soluzioni non appropriate. 

Come abbiamo visto, anche l’idropulitrice può essere usata in abbinamento con un detergente. Per i suoi modelli, AR Blue Clean ha realizzato il detergente per moto e bici, prodotto pronto all’uso e dal profumo di bouquet fiorito, perfetto per eliminare rapidamente lo sporco rispettando vernici e materiali e adatto alla pulizia di tutti i mezzi a due ruote, compreso lo scooter. Vediamo qualche suggerimento pratico.

 

Lavaggio dello scooter: alcuni suggerimenti

Se parliamo di scooter, le operazioni di lavaggio non si differenziano di molto da quelle  appena viste: anche in questo caso è fondamentale partire con un prelavaggio, che ti permetterà di rimuovere lo sporco grossolano, e terminare con risciacquo e asciugatura

Un suggerimento utile, durante il prelavaggio, è quello di dotarsi di un pennello a setole morbide per spalmare bene il detergente su tutta la superficie, anche nelle parti più difficili da raggiungere. Svolta questa operazione, potrai partire con il lavaggio vero e proprio. 

La prima fase sarà quella di detersione: anche in questo caso, l’idropulitrice rende tutto più rapido. Sapevi che AR Blue Clean DHS Series 2.A è dotata di nebulizzatore? Grazie alla tecnologia Dual Hyg System è infatti possibile adoperare la macchina sia per nebulizzare il detergente, che per risciacquarlo in modo efficace. Per compiere questa operazione, infatti, ti basterà ruotare l’interruttore dell’idropulitrice dallo Spraying Mode al Washing Mode e cambiare lancia: in questo modo, grazie alla potenza del getto d’acqua, potrai eliminare ogni traccia di sporco. Facile e veloce, non ti resterà che asciugare lo scooter e salire in sella! 

 

 

Ora che sai come lavare la moto e lo scooter con l’idropulitrice, potrebbe interessarti conoscere tutte le altre applicazioni domestiche di questo strumento. Oltre a operazioni come pulire i pavimenti esterni, i muri in pietra e igienizzare l’erba sintetica, infatti, questa macchina riserva tante sorprese: scopri 5 utilizzi inaspettati dell’idropulitrice!

 

 

Crediti immagine copertina: Lesia Kapinosova/Shutterstock.com